FANDOM


Settimio
Sbs105 16532.jpg
Nome originale Septimus
Ultima apparizione Scontro all'Ultimo Sangue
Relazioni Valerio (Rivale)
Stato Vivente Presunto
Attore Non Accreditato

Settimio è uno dei due gladiatori di Solonio che si affrontano durante i Giochi dedicati al Magistrato Calavio in Spartacus: Sangue e Sabbia.

Apparenza FisicaModifica

Settimio appare come un guerriero alto e muscoloso, indossa un lungo avambraccio che ricopre completamente il braccio sinistro fino alla spalla per poi rilegarsi sul torso mentre sul destro fino al gomito. Concludono il suo abbigliamento due cavigliere che raggiungono il ginocchio e collegate con il balteus attraverso dei lacci stretti sulle coscie, completando poi il suo stile con una lunga bandana che circonda la sua fronte vista l'assenza di un elmo ed i capelli rasati.

Il suo stile di combattimento è imprecisato ma in questa situazione impugna un'ascia nello stile del Secutor.

Sangue e SabbiaModifica

Il combattimento in questione viene mostrato alle sue battute finali quando Settimio ha già colpito fatalmente alla testa Valerio con la sua ascia e si dirige verso la tribuna per rendere onore agli ospiti ma soprattutto al Magistrato Calavio a cui sono dedicati i Giochi.

NoteModifica

  • Immediatamente dopo la fine del combattimento, Numerius fa notare che la debolezza di Valerio è quella di scoprirsi agli attacchi di un avversario con la lancia. Questa osservazione scaturisce il dubbio sui loro reali stili di combattimento di appartanenza e a dedurre che probabilmente Settimio sia un Hoplomachus e che abbia raccolto l'ascia dell'avversario per finirlo. Una ulteriore spiegazione più plausibile potrebbe essere un finale errore di continuità e la modifica dello script iniziale.
  • Il nome di Settimio può essere riferito all'Imperatore Settimio Severo, giunto al potere dopo la Guerra civile del 193, da principio fu eletto Senatore da Marco Aurelio ed è ricordato soprattutto per la sua importante riforma dell'esercito romano ma anche sulla persecuzione dei cristiani e la sua politica estera contro i Parti ed i Britanni fino alla sua morte nel 211 nella città di Eburacum, odierna York in Inghilterra.
  • Il nome di Settimio o Septimus può far riferimento alla Gens Septimia, famiglia plebea dell'Antica Roma, i discendenti di questo gruppo occupano spesso ruoli importanti specialmente nell'ambiente militare ma guadagna il suo prestigio proprio tramite Settimio Severo attraverso il titolo di Imperatore poi tramandato ai suoi due figli, Geta e Caracalla.

ApparizioniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale