FANDOM


Rivelazioni
Spartacus1x12 1202.jpg
Titolo originale Revelations
Numero 1x12
Data 9 Aprile 2010 (USA)
5 Maggio 2011 (Italia)
Writer Brent Fletcher
Director Michael Hurst
Precedente La Ferita
Successivo Uccidiamoli Tutti

"Rivelazioni" è il dodicesimo episodio di Spartacus: Sangue e Sabbia ed il dodicesimo dell'intera serie.

TramaModifica

L'episodio comincia immediatamente con la spada di Crisso che ferisce più volte un avversario nell'arena ed il
Spartacus1x12 0016.jpg
pubblico lo acclama, sotto l'Anfiteatro invece Batiato fa visita per l'ultima volta a Solonio incatenato, i due parlano della fedeltà che Ashur ha avuto per lui ingannando Solonio che si complimenta, Batiato non si risparmia di ridicolizzarlo accusandolo di essere sempre stato invidioso di lui ed ha cercato in tutti i modi di rubargli il ludus, i suoi Campioni ed anche sua moglie Lucrezia, Solonio gli risponde che un giorno Capua lo vedrà com'è veramente e purtroppo di averlo sottovalutato, Batiato prima di ritornare sugli spalti per presentare la sua esecuzione dice che "lui non è il primo a morire per questo errore".

Nell'arena Crisso ha sconfitto il suo avversario e dedica la vittoria a Naevia indicando il palco e facendo credere automaticamente a Lucrezia che il messaggio fosse diretto a lei, il Maestro osserva Crisso per poi trovare Spartacus lamentarsi del ritardo con cui il padrone ci mette per rispondere alla sua richiesta di convocazione ma il Maestro lo redarguisce dicendo che anche se è il Campione è sempre comunque uno schiavo quindi questo è il momento giusto per farlo ed aspettare.

Ancora sul palco Batiato annuncia l'esecuzione di Solonio per la morte di Calavio presentando l'esecutore Spartacus reclamato dalla folla, davanti a lui Solonio si rivolge a lui dicendo che proprio lui è scampato alla sua morte in quella stessa arena ma il trace risponde che non deve contarci troppo. Iniziato il combattimento i due si scambiano i primi colpi quando nello stesso momento Ilizia si aggiunge agli ospiti e Lucrezia chiede se è riuscita a sollecitare suo marito per il patrocinio in favore di Batiato e lei risponde affermativamente annunciando che suo
Spartacus1x12 0212.jpg
marito arriverà a Capua il giorno seguente. La scena ritorna al combattimento e Spartacus ferisce Solonio prima alle guance poi ad una gamba ed infine infliggendo due tagli netti al torace e all'addome rischiando di far fuoriuscire gli intestini e constringendolo a cadere in ginocchio per attendere il colpo finale, Solonio pronuncia le sue ultime parole dicendo che non è stato lui ad uccidere Calavio ma Batiato e Spartacus risponde che presto lo raggiungerà profetizzandone la sua fine, a queste parole Solonio accetta la morte facendosi una grande risata e Spartacus lo decapita con un colpo solo ed infilza la testa nella punta della sua spada per mostrarla al pubblico.
Spartacus1x12 0253.jpg
Alla villa il Maestro discute dei gladiatori con Batiato ed il padrone ordina di separare nell'arena i fratelli Agron e Duro la prossima volta e che non ha potuto ricevere Spartacus a causa dei preparativi per l'esecuzione di Solonio ma lo farà il giorno seguente intanto per scusarsi decide di mandare Mira nella sua cella, in un'altra stanza della villa Ashur viene aiutato dalle schiave ad indossare delle vesti nuove in quanto nuovo braccio destro del padrone e proprio per questo Batiato lo invita a vivere nella villa e la possibilità di scegliere una donna per lui, approfittando della situazione Ashur afferma di avere una ossessione e vorrebbe giacere con una donna ancora vergine facendo capire di voler scegliere Naevia. Nella sua cella Spartacus viene avvicinato da Mira e lui rifiuta anche il suo tocco, lei chiede il motivo visto che lo ha accudito quando stava male e lo ha aiutato quando ha ucciso quell'uomo in infermeria, lui risponde di avere molti pensieri in testa, a quel punto Mira intuisce che sono pensieri di vendetta, Spartacus dice di aver paura che il padrone abbia scoperto che sia stato lui ad uccidere Aulo visto che ancora non si è deciso a riceverlo ma la
Spartacus1x12 0323.jpg
schiava si giustifica dicendo che lei non lo ha detto a nessuno, poi gli chiede perché lo ha fatto e Spartacus rivela che è stato lui ad uccidere Sura ma che l'ordine diretto è stato di Batiato, Mira preoccupata sconsiglia il suo intento a causa della legge romana che il suo tentativo metterebbe in pericolo la vita di tutti gli schiavi insieme a lui ma il trace non si scompone dicendo che lui deve comunque seguire il proprio destino.

Nella cantina del ludus Naevia e Crisso fanno di nuovo l'amore e la schiava lo rassicura dicendo che sarà sempre presente ad ogni sua vittoria in futuro, i due però all'improvviso vengono interrotti da Lucrezia che richiama Naevia e Crisso ancora nudo riesce a malapena a scappare mentre lei dopo essersi ricomposta in tempo si scusa mentendo di non averla sentita, Lucrezia poi la informa che suo marito ha un compito importante da affidargli, infatti viene mandata nella stanza di Ashur. Poco dopo, entrata nella sua cella i due parlano ed il siriano la rimprovera di aver detto al Maestro della morte di Barca ma lei nega poi Ashur gli confessa che è da molto tempo che provava qualcosa per lei e dopo averla spogliata passano la notte insieme.

Spartacus1x12 0468.jpg
All'alba Lucrezia si lamenta con il marito di aver sacrificato la verginità di Naevia custodita da tanto tempo per una persona come Ashur mentre nel cortile Spartacus si sta allenando da solo al palo ripercorrendo con la mente ogni istante passato con Sura da quando è stata portata via dai romani fino a che non viene interrotto da Crisso che sta aspettando di combattere di nuovo contro di lui per ritornare Campione, quando poi viene convocato Spartacus gli dice che purtroppo non ne avrà la possibilità. Alla villa Batiato chiede alla sua serva di mandare la nuova schiava mentre arriva Spartacus che cerca di studiare la situazione per poterlo uccidere, dopo aver visto un coltello da frutta sopra un tavolo si avvicina per prenderlo
Spartacus1x12 0528.jpg
venendo scrutato da Mira che conosce le sue reali intenzioni, nel momento in cui è pronto all'azione la nuova schiava entra nella stanza e sorprendentemente si tratta di Aurelia che è entrata al servizio di Batiato per pagare i debiti del marito, Spartacus stupito rinuncia al suo intento e si domanda il motivo per cui Aurelia fosse lì visto i soldi provenienti dalle sue vincite che ha messo a sua disposizione, Batiato risponde che purtroppo li ha rifiutati come ha rifiutato i suoi quindi ha chiesto di poter servire nella sua casa, per concludere gli chiede il motivo della convocazione e Spartacus trova come scusa proprio una possibilità per il sostentamento della stessa donna.

Mentre viene scortato Mira blocca Ettore chiedendo di poter parlare con lui ed alla resistenza della guardia gli ricorda del suo silenzio sulla chiave del cancello che ha smarrito e quindi acconsente, Mira si dimostra gelosa di Aurelia dopo aver abbandonato il suo progetto per lei ma Spartacus gli ricorda la promessa che ha fatto a Varro di prendersi cura della sua famiglia se fosse morto.

Spartacus1x12 0597.jpg
Al ludus Ashur regala come provocazione una immagine di terracotta raffigurante il combattimento di Teocoles con Spartacus vincitore a Crisso che la distrugge gettandola a terra, Ashur con soddisfazione annuncia il suo trasferimento nella villa avendo acquisito la sua nuova posizione di braccio destro di Batiato e che come gladiatore quel posto gli mancherà, Crisso lo corregge dicendo che non è mai stato un gladiatore, Ashur allora risponde che ha ragione visto quello che ha causato alla sua gamba però lo ringrazia per tutto quello che possiede adesso grazie a lui lasciando Crisso dubbioso. Alla villa Aurelia si dimostra molto goffa come schiava e viene rimproverata da Mira, nel frattempo Ilizia giunge con la sua servitù dichiarando che suo marito sta arrivando ma non ha intenzione di incontrare Batiato nella sua casa ma alle porte della città allora il padrone di casa si affretta a raggiungerlo poi dice a Lucrezia che ritornerà a Roma insieme a Glabro e l'amica dimostra un disturbo improvviso, nel cortile invece i gladiatori si stanno allenando ed Agron si avvicina a Spartacus raccomandandosi di intercedere con il padrone essendo preoccupato della vita del fratello che dovrà fare a meno di lui nell'arena ma Spartacus rifiuta la proposta.
Spartacus1x12 0751.jpg

Per le strade della città Glabro con i suoi uomini si incontrano con Batiato accompagnato da Ashur, il Legato dice che è giunto a Capua per gli ultimi fatti delittuosi accaduti con l'uccisione di Calavio, quello di Ovidio e la sparizione di Licinia, Batiato lo invita a casa sua ma Glabro trattandolo malamente afferma che ha altre cose più urgenti da fare e parlare con Mercato per avere notizie sulla cugina del Senatore Crasso.

Al ludus Crisso viene scortato da Naevia e lui la ferma dicendo che avranno il pomeriggio a loro disposizione ma la schiava piangendo gli dice che non devono più vedersi perché è stata consegnata ad un altro uomo e che la loro
Spartacus1x12 0829.jpg
storia è finita, Crisso cerca di avere delle spiegazioni ma vengono interrotti da Lucrezia che vuole unirsi con lui, quando però comincia a baciarlo all'improvviso la padrona si sente male, al ritorno di Batiato che impreca con Ashur per il trattamento ricevuto da Glabro viene informato della situazione trovando sua moglie distesa sul letto e circondata dai suoi servi personali, la moglie a quel punto lo tranquillizza affermando al marito di aspettare un figlio. In città Glabro raggiunge sua moglie nella sua stanza e dimostra la sua frustrazione per non aver ricevuto notizie soddisfacenti per quanto riguarda Licinia allora la moglie lo rassicura dicendo che la donna era abituata ad intrattenere rapporti anche con uomini di bassa caratura rispetto a lei poi Glabro chiede alla moglie cosa ha promesso a Batiato visto che richiede insistentemente la sua presenza ed Ilizia dopo essersi spogliata dice al marito che il lanista desidera il suo appoggio per entrare in politica e basterà soltanto che faccia finta di
Spartacus1x12 0943.jpg
compiacerlo, infine detto questo i due fanno l'amore, al ludus Mira rimprovera ancora Aurelia che viene fermata da Spartacus che gli consiglia di non fidarsi di Batiato poi chiede notizie sul figlio ma la donna risponde che ha consegnato il figlio a suo fratello così che possa vivere finalmente libero dai debiti di suo padre poi ancora addolorata per la morte del marito non gli presta ulteriore attenzione.
Spartacus1x12 0975.jpg
Il giorno dopo alla villa Glabro chiede a Batiato il motivo per cui ha bisogno del suo supporto, il padrone di casa allora rivela il suo desiderio di avere un posto in politica anche di minore rilevanza, Glabro chiede se ha avuto altri appoggi e Batiato dichiara mentendo che Calavio aveva più volte patrocinato la sua volontà prima che venisse ucciso da Solonio ma che la vendetta è giunta su di lui dalle mani di Spartacus, dopo che il discorso si sposta sul trace Glabro chiede di poterlo vedere insieme a tutti gli altri gladiatori che vengono scortati nella villa, poco dopo il Legato comincia a passarli in rassegna e quando arriva a Spartacus lo provoca ma il Campione mantiene la calma senza rispondere e Glabro si congratula con Batiato per averlo ammansito bene, a quel punto chiede di poter osservare anche le sue abilità da combattente che ha imparato, Batiato acconsente chiedendo quale gladiatore vuole porlo come avversario ma Glabro risponde di voler qualcosa di più di un gladiatore quindi lo oppone contro la sua guardia personale, Spartacus è dotato solo delle spade di legno e Batiato fa notare lo svantaggio che non viene preso in considerazione dal Legato che sceglie Iovis come primo avversario, Spartacus riesce facilmente a batterlo, quindi poco dopo arriva il turno di due soldati Linus e Vesper ma Spartacus ancora una volta li atterra entrambi spezzando anche la lama
Spartacus1x12 1115.jpg
della sua spada, Glabro sorpreso ed irritato manda contro di lui tutti e quattro i soldati rimasti nello stesso momento, Batiato cerca ancora una volta di assicurarsi l'incolumità del suo Campione venendo però rigettata una seconda volta, Spartacus non si impressiona neanche quando viene colpito e sbattuto a terra e vedendo sia il sorriso divertito di Ilizia che il ghigno nella faccia del Legato impugna l'elsa di legno rimasta e brutalmente colpisce i romani fino a metterli fuori gioco, come ultimo insulto Glabro vuole che Spartacus si inginocchi davanti a lui così che Batiato possa ricevere quello che vuole, in quel momento Spartacus mette da parte il suo orgoglio inchinandosi a loro con soddisfazione dello stesso Glabro.
Spartacus1x12 1216.jpg
Improvvisamente Ashur si avvicina a Naevia e come provocazione annusa i suoi capelli fissando Crisso negli occhi che rabbiosamente si scaglia verso di lui e lo colpisce cercando di strozzarlo, i gladiatori intervengono a separarli e Glabro dice a Batiato che i suoi gladiatori sono delle bestie quindi decide sdegnato di andarsene, Ashur sapendo della relazione tra Crisso e Naevia per vendicarsi rivela che si era accorto che la donna non era più vergine quando si è unito a lei e adesso conosce anche il perché, alle sue parole Lucrezia rimane scioccata dalla situazione.  Nella sua stanza Lucrezia furiosa picchia Naevia accorgendosi che nasconde qualcosa nella sua mano scoprendo che si tratta della chiave del cancello e la schiava confessa che è stata lei a rubarla ad Ettore, sotto lo sguardo di
Spartacus1x12 1272.jpg
Mira la padrona la colpisce ancora con un calcio chiedendogli come abbia potuto farlo sapendo che lo amava, Naevia ormai conscia di non avere nulla da perdere gli risponde fermamente che Crisso non l'ha mai amata e che giaceva con lei solo perché glielo ordinava, queste parole scatenano ancora di più la rabbia di Lucrezia che cerca di strangolarla ma poi ritorna in se e sorridendo chiede a Mira di portagli un coltello.

Più tardi Glabro ed Ilizia sono pronti per andarsene quando il Legato afferma di essere contento di non avere a che fare con gente come Batiato, il padrone di casa allora perde la pazienza e gli intima di smetterla di voltargli le spalle, poi chiede ad Ashur di portare il regalo per Glabro e quest'ultimo dice che non sarà certo un regalo a fargli cambiare idea, Batiato però risponde che questa volte non ne è tanto sicuro e gli mostra il contenuto del pacchetto con la mano di Licinia ormai in putrefazione, Glabro rimane impressionato ed in un primo momento pensa che sia stato lui ad ucciderla ma poi Batiato rivela che in realtà è stata sua moglie e che se non riceverà il suo appoggio forse il corpo di Licinia potrebbe essere trovato per caso nei giardini della sua villa, Ilizia vista la situazione cerca di giustificarsi con il marito che la colpisce con uno schiaffo e sotto ricatto garantisce il suo appoggio e ordina ad Ilizia di rimanere nel ludus insieme ai suoi soldati.

Nel cortile Crisso viene legato per essere sottoposto alla sua punizione mentre Batiato dal terrazzo dichiara che da ora in poi nessuno eviterà la punizione che si merita come anche Ettore ha meritato la sua e nel mentre lo dice mostra la testa mozzata della guardia, Crisso poi viene frustato dal Maestro con soddisfazione da parte di Lucrezia ed Ashur, Batiato poi si rivolge alla moglie dicendo che da ora in poi le sue visite a Crisso sono terminate, Lucrezia fa finta di non capire ma il marito dimostra di aver sempre saputo della loro relazione e di non aver mai protestato perché la vedeva felice ma adesso ha un figlio di cui occuparsi.

Spartacus1x12 1471.jpg
Nel frattempo quando tutti sono rientrati nella villa Naevia con i capelli tagliati malamente viene tenuta stretta da una guardia mentre cerca di raggiungere Crisso, il Maestro interviene in sua difesa ed i due si abbracciano per l'ultima volta piangendo entrambi, Crisso dice che comprerà la sua libertà e non smetterà mai di cercarla, quando poi il Maestro la allontana da lui Naevia dice che Crisso ha intenzione di raggiungere la libertà ed il Maestro la rassicura dicendo che riuscirà nel suo intento, Naevia a quel punto rivela l'ultimo suo segreto dicendo di non permettere a Crisso di fare qualsiasi richiesta come ha fatto Barca perché lui non è stato liberato ma è stato ucciso da Batiato. Nel ludus le guardie romane lasciate da Glabro maltrattano i gladiatori e Duro afferma che il clima di quel posto è
Spartacus1x12 1532.jpg
diventato insopportabile, Spartacus relegato di nuovo nella sua vecchia cella accanto a quella dei fratelli Germani interviene dicendo che forse "sarebbe meglio non essere più lì quando le fiamme divamperanno", alle sue parole i fratelli capiscono le sue intenzioni di fuga e Duro chiede come possono riuscire a scappare e Spartacus laconico risponde che l'unico modo "è quello di ucciderli tutti".

NoteModifica

  • Quando nella sua cella Spartacus rivela le sue intenzioni di vendicarsi per la morte di sua moglie, Mira pronuncia il nome di Spartacus e lui ha una reazione dicendo "lei non mi chiamava così, la sua voce non pronuncerà più il mio vero nome, non udirò più le sue labbra che lo sussurrano", il riferimento è ancora una volta verso il suo vero nome sconosciuto.
  • La frase "tu non sei il primo a morire per questo errore" pronunciata da Batiato a Solonio prima della sua esecuzione fa probabilmente riferimento alle uccisioni di Barca, Ovidio e Calavio.
  • Alla fine dell'espisodio Spartacus afferma che l'unico modo per scappare è "quello di ucciderli tutti" riferendosi al suggerimento più volte fatto da Sura verso di lui.
  • Nel momento in cui Aurelia prende servizio come schiava nella villa da persona libera, usufruisce di una legge chiamata Nexum dove il debitore dava in garanzia se stesso al creditore assoggettandosi a esso, in questo caso però Aurelia sceglie personalmente Batiato per pagare i debiti accumulati dal marito in altre circostanze.
  • Mentre Spartacus combatte contro i soldati romani e sconfigge Linus e Vesper si può notare una spada vicino al suo piede destro, tuttavia prima e dopo aver combattuto con gli altri quattro soldati romani la spada caduta è scomparsa.
  • Sempre durante la scena in cui Spartacus combatte contro i quattro soldati romani di Glabro e finisce a terra dentro la piscina si può notare che la suola delle sue scarpe è formata da una gomma che non era presente al tempo dell'Antica Roma.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale