FANDOM


Rhaskos
Rasp1.jpg
Ultima apparizione Libertus
Relazioni Quinto Lentulus Batiato (Padrone)
Ulpius (Maestro)
Enomao (Maestro)
Crisso (Amico)
Acer (Amico)
Liscus (Amico
Durazio (Amico)
Fortis (Amico)
Hamilcar (Amico)
Chadara (Amante)
Stato Deceduto
Attore Ioane King

Rhaskos è uno dei più significativi gladiatori della Casa di Batiato che si unisce alla rivolta di Spartacus diventando uno dei ribelli di maggiore importanza all'interno del gruppo.

Apparenza FisicaModifica

Rhaskos è una persona abbastanza alta e muscolosa, la sua faccia è ovale, le narici larghe, i denti bianchi e perfettamente allineati, gli occhi castani e di forma affilata con l'aggiunta di sopracciglia folte che gli conferiscono uno sguardo più minaccioso, infine non possiede la barba ed ha i capelli completamente rasati.

Come ornamento indossa una collana che in Sangue e Sabbia è rappresentata da un dente legato intorno al collo mentre nelle serie seguenti ha due pezzi d'argento allungati e tenuti stretti orizzontalmente.

Il suo personaggio è spesso raffigurato ricoperto di fango e sporcizia, di conseguenza anche il suo odore è sgradevole ed indesiderato così da essere rappresentato a tutti gli effetti come un animale.

PersonalitàModifica

Spartacus1x08 0382.jpg

Rhaskos invita Varro a giocare a dadi

La vita di Rhaskos è piena e formata da qualsiasi attività promiscua, lui ama bere, mangiare, combattere, giocare d'azzardo e fare sesso. Molte volte si intrattiene a giocare a dadi con Hamilcar e Varro nel ludus oppure ad ubriacarsi e giacere con le schiave o le prostitute in maniera sfrenata. Per quanto riguarda invece la figura di gladiatore è molto rispettoso di quel codice d'onore e fratellanza che esiste tra i compagni ed essendo un Gallo è leale al suo gruppo ma soprattutto a Crisso che considera il suo vero leader.

Spartacus2x02 0437.jpg

Crisso rimette Rhaskos al suo posto

Il suo è un carattere turbolento ed esuberante, tende sempre di vivere al massimo godendo di tutte le cose belle che la vita gli offre, spesso superando anche il limite fino a spogliarsi completamente nudo e cantare in piedi sopra un tavolo a squarciagola mentre è inebriato dal vino. Riguardo gli aspetti negativi si dimostra arrogante con chi ritiene inferiore a lui oppure trattando con disprezzo chi non condivide questi suoi interessi, generalmente può diventare pericoloso se viene provocato proprio come un animale adirato.

Abilità nel CombattimentoModifica

Spartacus1x08 0606.jpg

Rhaskos è uno dei gladiatori più esperti del ludus ed anche se non è all'altezza di guerrieri come i Campioni della Casa di Batiato, spesso condivide con loro l'addestramento e riesce a mantenere equilibrata la contesa più del previsto. Le sue qualità di combattente non vengono mai mostrate dentro l'arena durante la serie se non nella sua ultima apparizione ma nei vari allenamenti indossa sempre una spalliera sul braccio destro ed impugna la spada ed uno scudo rotondo, probabilmente identificandosi nello stile del Mirmillone anche se non è mai stato confermato.

Gli Dei dell'ArenaModifica

Rhaskos è uno dei gladiatori della Casa di Batiato e spesso compare nelle varie sessioni di allenamento nel ludus.

SpartacusGx03 0920.jpg

A seguito della seconda visita di Varo alla villa, quest'ultimo accompagnato dall'amico Cossuzio è desideroso di assistere ad un altro spettacolo come quello che gli è stato offerto in precedenza tra Gannicus e Melitta quindi per rendere ancora di più la cosa interessante richiede che questa volta sia una schiava ancora vergine a prendere parte alla manifestazione, a questo punto Diona viene scelta al posto di Naevia e Rhaskos viene convocato per prendere parte all'evento proprio per il suo aspetto esteriore degno di un animale.

La ragazza allora è costretta ad avere un rapporto sessuale forzato con il gladiatore sotto gli ordini di Cossuzio che si gode la scena suggerendo pure le posizioni che i due devono effettuare per poi concludere unendosi a loro con grande sofferenza della stessa schiava.

La notte in cui Lucrezia indice una festa in maschera per guadagnarsi il favore di Petronio e conquistarsi di nuovo un posto nei nuovi Giochi, la ragazza viene sottoposta di nuovo alla stessa situazione precedente insieme a Rhaskos e questa volta adornati entrambi con delle corna a raffigurare l'accoppiamento di un montone ed una pecora.

SpartacusGx05 0238.jpg

Sempre durante la serata, Rhaskos intuisce che Ashur ha convinto con l'inganno l'amico Dagan ad unirsi sessualmente con un nobile romano che richiedeva la sua compagnia. Il giorno dopo in una sessione di allenamento, il siriano viene atterrato proprio da Dagan e Rhaskos poco lontano si prende gioco di lui con Durazio facendosi udire affermando il compagno è di malumore proprio perché quello che credeva suo amico lo ha fatto concedere ad un romano durante la festa, allora Ashur rialzatosi risponde alle provocazioni ma Durazio continua dicendo che se non fosse stato per Dagan a quest'ora sarebbe già morto.

SpartacusGx05 0325.jpg

Successivamente Tito istituisce un torneo per decretare il nuovo Campione della Casa di Batiato e Rhaskos viene opposto a Gannicus, il combattimento inizialmente pare abbastanza equilibrato ma alla fine viene vinto comunque da quest'ultimo.

Dopo la morte di Tito, Rhaskos si trova insieme agli altri compagni per onorare la memoria del padrone defunto ed è uno dei sei gladiatori che combatteranno tra loro per tributargli l'ultimo saluto.

SpartacusGx06 0470.jpg

Alla resa dei conti tra Batiato e Tullio, prende parte all'agguato organizzato dal padrone nella piazza del mercato.

Rhaskos non partecipa ai Giochi della Nuova Arena e fa la sua ultima apparizione mentre saluta Gannicus per l'impresa compiuta ed essersi guadagnato la libertà.

Sangue e SabbiaModifica

Rhaskos trascorre la maggior parte del tempo con gli altri gladiatori durante gli allenamenti e si dimostra vero amico di Crisso che considera un idolo oltre che il vero Campione della Casa.

Compare cronologicamente per la prima volta nella serie quando le nuove reclute, tra cui Spartacus e Varro raggiungono il ludus per unirsi ai nuovi compagni.

Spartacus1x06 0931.jpg

Rhaskos fa sesso con una prostituta e gioca a dadi contemporaneamente durante la festa

In seguito alla nomina di Spartacus come nuovo Campione della Casa grazie all'uccisione di Teocoles, Rhaskos partecipa alla festa indetta dal trace come regalo per la posizione ricevuta ed in questo caso si lascia andare al sesso frenato con le prostitute ingaggiate per l'occasione ed accompagnato dal vino.

Nel tempo libero si dedica anche al gioco d'azzardo ed è lui stesso che invita molte volte Varro a scommettere con i dadi.

Spartacus1x08 0257.jpg

Per la seconda volta è presente all'arrivo delle nuove reclute, tra cui Agron ed il fratello Duro e nella dimostrazione che segue è ancora lui che insieme ad Hamilcar orregge Crisso per trasportarlo in infermeria dopo essere stato colpito numerose volte da Spartacus.

Alla morte di Varro, Rhaskos è uno dei gladiatori insieme a Spartacus, Hamilcar e Rabano che trasportano il corpo del compagno sul carro per la sepoltura.

Spartacus1x13 0192.jpg

Rhaskos rifiuta inizialmente la proposta di Spartacus per unirsi alla rivolta

Due giorni prima dell'insurrezione, Spartacus tenta durante l'allenamento di convincere Rhaskos ad unirsi a lui insieme ad Hamilcar ed i fratelli Germani nella rivolta contro Batiato, ma quest'ultimo lo avverte dei discorsi pericolosi che sta facendo e che oltretutto molti di loro, lui compreso, ritengono ancora Crisso il vero Campione quindi inizialmente rifiuta. Poco dopo è lui stesso che confida a Crisso del suo intento ed anche lui afferma di avere dei dubbi sulla riuscita del suo piano.

Nel giorno della celebrazione, quando anche Crisso si unisce alla rivolta, Rhaskos è il primo ad attaccare le guardie romane dopo il suo invito ad ucciderli tutti, dopodiché partecipa al massacro e fugge dal ludus da uomo libero.

La VendettaModifica

Spartacus2x01 0246.jpg

Ottenuta la libertà, Rhaskos rimane insieme ai suoi compagni ed acquisisce il ruolo di secondo in comando del gruppo dei Galli guidati da Crisso con il compito di procacciare il cibo. Spesso e volentieri entrano in contrasto con Spartacus proprio perché riluttanti nel condividere le risorse prime con gli altri visto il rischio che corrono nel procurarsele.

Spartacus2x02 0346.jpg

Successivamente grazie alle informazioni fornite da Trebius prima di morire, i ribelli attaccano e conquistano una villa in cui Naevia ha dimorato per un certo periodo di tempo. Conclusa la missione, i ribelli festeggiano usufruendo di tutti gli agi della casa e Rhaskos inebriato dal vino approccia subito la schiava del padrone di nome Chadara ma viene respinto da Mira in malo modo, poco dopo è ancora lui che attira su di se l'attenzione di tutti quando completamente nudo ed in piedi sopra un tavolo comincia a cantare a squarciagola mentre sorregge una caraffa di vino e gioisce con i compagni fino a quando Crisso riprende il controllo della situazione e lo riporta all'ordine.

Spartacus2x02 1061.jpg

Mira minaccia Rhaskos con il coltello

Durante la notte è la schiava che si concede consensualmente a Rhaskos ed i due hanno un rapporto sessuale dove la donna però sembra solo sottostare. In questo contesto Mira interviene in favore della ragazza minacciando quest'ultimo con un coltello e l'uomo infastidito dalle sue continue intromissioni se ne va dicendo che è fortunata ad essere la compagna di Spartacus,nel frattempo anche Chadara sorprendentemente rimprovera Mira confessando che era stata lei a volerlo per potersi guadagnare una sua posizione all'interno del gruppo.

Spartacus2x04 0345.jpg

Rhaskos ritorna al ludus da prigioniero

Quando finalmente Nasir rivela a Crisso la verità sulla morte di Naevia, Rhaskos è uno di quelli che fanno parte del contingente che si dirigono verso le miniere per liberare la ragazza, prima di partire però Rhaskos e Chadara hanno un ultimo confronto insieme dove i due sembrano aver trovato un punto di incontro positivo anche se la schiava mette subito in chiaro di stare con lui soltanto per avere una protezione. Successivamente a causa dell'imboscata organizzata da Glabro, sia lui che Crisso ed Acer vengono catturati dai soldati romani comandati da Marco ed Ashur.

I tre prigionieri poco dopo vengono portati di nuovo al ludus e Rhaskos conferma la sua lealtà a Crisso qualunque sia la loro fine, in cella poi ritrovano tra loro anche Enomao, il loro vecchio Maestro.

La sera stessa alla Casa di Batiato viene organizzata una festa in onore del Pretore Varinio e Glabro ordina che i quattro prigionieri fossero scortati nella sala principale così da poter vendicare con la loro morte tutti i parenti e conoscenti rimasti uccisi durante il massacro nella villa. Alla fine Acer viene scelto come vittima designata per intrattenere gli ospiti presenti.

Spartacus2x05 1142.jpg

Rhaskos ferito a morte da Mycter

Nel giorno della celebrazione, Rhaskos ed i compagni vengono scortati in catene dentro l'Anfiteatro e rimangono stupiti dal ritorno di Gannicus nell'arena per questo evento speciale.

Iniziato il combattimento, il gladiatore si trova subito in inferiorità numerica di 3 contro 1 e nonostante affronti gli avversari con grande coraggio viene ferito e steso più volte a terra.

Spartacus2x05 1147.jpg

Quando Masone si defila, Rhaskos scambia numerosi colpi con Mycter poi il reziario vicino a lui riesce ad intrappolarlo dentro la sua rete e lo trafigge inesorabilmente con il tridente, la sua punizione però non è ancora terminata perché Mycter approfitta della situazione e gli conferisce il colpo di grazia conficcandogli la spada dietro la schiena.

Tutto questo accade sotto gli occhi di Crisso e Spartacus che vendicheranno la sua morte e quella di Acer sia nell'arena che successivamente sul campo di battaglia sotto al Vesuvio.

La Guerra dei DannatiModifica

Durante la celebrazione funebre di Crisso, il nome di Rhaskos viene pronunciato da Rabano per onorare le persone cadute ingiustamente per mano dei romani.

NoteModifica

  • Secondo Steven S. DeKnight creatore della serie, in futuro il personaggio di Rhaskos sarebbe morto o comunque il suo ruolo sarebbe evoluto a partire da Spartacus: La Vendetta ed infatti la prima affermazione si è rivelata veritiera ma anche il suo spazio ha avuto maggiore importanza durante la serie.
  • Nello script originale dell'episodio "Paterfamilias" di Spartacus: Gli Dei dell'Arena, era stabilito che Gneo avrebbe dovuto giacere con Diona in seguito all'ordine di Cossuzio, tuttavia l'interprete Raicho Vasilev ha rifiutato non sentendosi a suo agio nel girare una scena in cui una donna veniva violentata ed il suo posto è stato preso proprio da Rhaskos.
  • Un personaggio di nome Rhaskos è stato introdotto dallo scrittore Roberto Fabbri nel suo romanzo dal titolo Il Giustiere di Roma facente parte della saga Il Destino dell'Imperatore.

ApparizioniModifica

Immagini PromozionaliModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale