FANDOM


Pericle
Spartacus1x11 0922
Nome originale Pericles
Ultima apparizione La Ferita
Relazioni Crisso (Rivale)
Stato Deceduto
Attore Thomas Kiwi

Pericle è il Campione di Pompei e conosciuto con il soprannome di Titano di Pompei, è apparso esclusivamente in Spartacus: Sangue e Sabbia.

Apparenza FisicaModifica

Spartacus1x11 0837

Pericle possiede una carnagione molto scura, di media altezza, non esageratamente muscoloso ma con un fisico perfettamente delineato, nel suo viso si trovano le caratteristiche maggiori avendo delle labbra pronunciate, il naso è molto grande e prominente, sulle guance mostra delle piccole strisce verticali, probabilmente come segni di guerra per incutere timore nell'avversario, i suoi occhi sono più tagliati rispetto allo stile europeo ed infine ha dei lunghi capelli neri completamente ornati da treccine.

Per quanto riguarda il suo abbigliamento durante il combattimento, Pericle indossa una specie di armatura formata di piccole scaglie, stessa cose per i coprispalle e le polsiere che arrivano fino ai gomiti, il suo elmo è aperto a mostrare interamente il volto e contrassegnato da moltissime scalfiture date dalle precedenti battaglie, anche il suo cimiero di colore nero è pressoché quasi scomparso e sfilacciato, sotto quest'ultimo una specie di cuffia che trattiene i lunghi capelli e circonda la fronte passando poi sotto il collo. Per rappresentare il suo stile di combattimento del Trace impugna una spada con la punta arrotondata ed uno scudo rettangolare di colore marrone chiaro con delle piccole cesellature su i lati.

Abilità nel CombattimentoModifica

Sbs111 1282

L'uso delle gambe è la caratteristica principale di Pericle

Pericle combatte con lo stile del Trace, le sue potenzialità si basano sulla velocità e l'uso prevalente delle proprie parti del corpo specialmente le gambe, nonostante non sia inferiore di statura e corporatura rispetto a Crisso riesce con un semplice calcio ad allontanarlo ad un metro di distanza, stessa cosa riesce con la spada a trattenere il Gallo nella stessa posizione e liberarlo dalla difesa dello scudo con facilità. Il maggiore punto debole che Pericle dimostra è quello della poca resistenza ai colpi in confronto del suo avversario visto che dopo una semplice reazione di Crisso lo porta subito a perdere la concentrazione sul suo obbiettivo principale ed attaccare a testa bassa.

Sangue e SabbiaModifica

Come ogni anno sono programmati i Giochi di Capua contro Pompei ed il Campione Spartacus è designato per l'incontro finale contro Pericle il Campione di Pompei. A seguito della ferita rimediata contro Varro alle celebrazioni del compleanno di Numerius e la susseguente infezione costringe Spartacus ad essere sostituito dal precedente Campione Crisso che ritorna nell'arena dopo il combattimento contro Teocoles.

Spartacus1x11 0918

Pericle mette alle strette Crisso ai bordi dell'arena

Al momento del combattimento finale Batiato facendo le veci del Magistrato Calavio momentaneamente assente presenta al suo posto i contendenti per poi dare insieme a Numerius l'inizio dell'incontro.

Spartacus1x11 0933

La contesa si rivela all'inizio equilibrata fino a quando Crisso viene colpito da Pericle con un calcio e con lo scudo in piena faccia stendendolo a terra. A questo punto Pericle prende il sopravvento e spinge Crisso fino al bordo dell'arena con un altro calcio poi lo imprigiona nella sua presa e con la spada cerca in tutti i modi di aprire le difese di Crisso, riuscito nel suo intento lo colpisce di nuovo in faccia con lo scudo e con un altro calcio lo scaraventa sul bordo lasciandolo inerme a terra, sentendosi ormai ad un passo dalla vittoria Pericle esulta sotto il grido dei suoi sostenitori dalle gradinate.

Spartacus1x11 1009

Pericle in ginocchio e ferito mortalmente

La volontà di Crisso però non è ancora stata sconfitta ed il Gallo si rialza in piedi facendo stupire Pericle che comincia a colpirlo di nuovo con rabbia per terminare una volta per tutte il combattimento, la sorte per il Campione di Pompei gira inesorabilmente in maniera sfavorevole e Crisso risponde colpo su colpo per poi essere lui a colpire con un calcio in faccia l'avversario, i due riprendono il combattimento in maniera feroce ed è di nuovo il gladiatore di
Spartacus1x11 1021

Il piede di Crisso che fracassa completamente il cranio di Pericle

Batiato che atterra l'avversario colpendolo con lo scudo e disarmarlo completamente, Pericle ormai stordito raccoglie la spada con una capriola poi di corsa si lancia all'attacco e con un balzo si scaraventa contro Crisso che con un movimento istantaneo si abbassa e squarcia a mezz'aria l'intero addome di Pericle che cade a terra e rialzandosi in ginocchio i suoi intestini fuoriescono interamente dalla ferita. Crisso capisce di avere la vittoria in pugno e con un calcio spinge l'avversario a terra poi con il piede lo uccide frantumandogli completamente il cranio mentre viene acclamato dal pubblico.

NoteModifica

  • Thomas Kiwi interprete di Pericle
    Spartacus3x06 0603

    Thomas Kiwi è uno dei pirati cilici a cui viene affidata Laeta come premio da Crasso ed ucciso poco dopo da Gannicus insieme ai suoi compagni

    è apparso nuovamente nel ruolo di un pirata cilicio nell'ultima stagione Spartacus: La Guerra dei Dannati.
  • Thomas Kiwi oltre alle parti recitative è stato uno dei principali stunt della serie oltre alla principale controfigura di Blessing Mokgohloa nel ruolo di Castus, infine ha già lavorato in precedenza con i produttori della serie essendo nello staff degli stuntman delle serie televisive Hercules e Xena - Principessa Guerriera.
  • La sconfitta di Pericle è la prima per la città di Pompei contro la città di Capua dall'istituzione dei Giochi.
  • Il nome di Pericle è probabilmente un riferimento al grande condottiero ateniese, importante stratega militare e con una grande capacità oratoria con cui ha potuto guidare ed innalzare la città di Atene nel suo periodo più florido oltre a promuovere la costruzione dell'ormai celebre Partenone, molto attivo anche sul piano militare essendo uno dei principali protagonisti durante le Guerre persiane e la Guerra del Peloponneso tra Sparta ed Atene nel 430 a.C., morì successivamente di peste un anno dopo segnando contemporaneamente il declino della città a causa delle capacità inferiori dei suoi successori.

ApparizioniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale