FANDOM


Oscure Trame
Spartacus1x06 0910
Titolo originale Delicate Things
Numero 1x06
Data 26 Febbraio 2010 (USA)
24 Marzo 2011 (Italia)
Writer Tracy Bellomo & Andrew Chambliss
Director Rick Jacobson
Precedente Scontro all'Ultimo Sangue
Successivo Io Sono Spartacus

"Oscure Trame" è il sesto episodio di Spartacus: Sangue e Sabbia, ed è il sesto dell'intera serie.

TramaModifica

In rosso le visioni di Spartacus.

Spartacus1x06 0041
Sotto una pioggia battente, Batiato presenta dal terrazzo a tutti gli altri gladiatori Spartacus, il nuovo Campione di Capua, e tutti i compagni lo acclamano. Crisso, invece, si trova sanguinante sul tavolo del Medico, ripensando all'incontro con Teocoles.

Poco dopo, alla villa Batiato esprime la sua felicità per il successo ottenuto da Spartacus. Lucrezia velocemente sostiene che questi non ce l'avrebbe mai fatta, se non avesse combattuto anche Crisso; ma il marito le dice che il Gallo dovrà riprendersi dalle ferite e che la sua Casa lo onorerà sempre. Batiato, poi, passa un messaggio alla moglie, affermando di aver trovato Sura nella regione della Siria, che essa è stata condotta a Napoli e che adesso sta arrivando al ludus. Spartacus, contento e sorpreso, ringrazia Batiato asserendo ancora una volta che egli è un uomo d'onore. Una volta congedatosi il marito, Lucrezia lo rimprovera di averla tenuta all'insaputa del suo piano per uccidere Ovidio soltanto per un motivo di debiti, ma Batiato le risponde che è stato Ovidio stesso insieme a Solonio ad ingaggiare i sicari per ucciderlo.

Spartacus viene portato dal Maestro nella stanza privata che adesso è tutta per lui, e lo ringrazia perché non ce l'avrebbe mai fatta senza i suoi insegnamenti. Poi chiede delle candele per sua moglie, ma il Maestro gli dice che la stanza è solo per lui: sua moglie abiterà nella villa come schiava della padrona.

Mentre Ashur sta passeggiando nel ludus viene fermato da Barca, che vuole i soldi che gli spettano per la scommessa nell'incontro con Teocoles, ma Ashur, sicuro della sconfitta di Spartacus e Crisso, li aveva spesi per se stesso e, quindi, cerca una scusa, dicendo che ci vuole tempo per avere una somma come quella. Allora, Barca lo
Spartacus1x06 0268
minaccia, stringendogli con la mano i testicoli, e gli dice che può anche rubarli o qualsiasi altra cosa, ma che deve consegnarglieli al più presto, poi ritorna nella sua cella e dice a Pietro che appena avrà ottenuto i soldi della vincita, comprerà la loro libertà. Il ragazzo gli chiede se veramente ha ucciso Ovidio e la sua famiglia, e Barca gli risponde dicendo che ha eseguito solo degli ordini; e per rassicurarlo gli riferisce di non aver ucciso il figlio piccolo di Ovidio, che, anzi, questi si trova lontano, sano e salvo. Mentre il cartaginese parla con Pietro, Ashur origlia da dietro una parete con un riso beffardo.

Lucrezia, intanto, sta facendo il bagno aiutata da Naevia e dalle altre schiave, quando sopraggiunge Batiato. La moglie gli dice che la presenza di Sura potrebbe riportare Spartacus ad essere disobbediente con cenni di ribellione come all'inizio; ma Batiato, mentre è intento a possedere una schiava sotto lo sguardo di sua moglie, la rassicura che non ci saranno problemi.

Nel cortile del ludus Spartacus sotto la pioggia si posiziona davanti al precipizio ed inizia a parlare con Varro del ritorno della moglie. Ad un certo punto chiede all'amico quali passi delle montagne siano meno battuti dalle guardie: Varro capisce cosa egli voglia fare ed afferma che scappare è impossibile e che nessuno ci è mai riuscito; gli chiede, quindi, se abbia un piano, e
Spartacus1x06 0405
Spartacus descrive la sua idea di fuga, la quale prende forma attraverso una visione che mostra Sura che si libera della guardia che la accompagna, mentre Spartacus uccide tutte le guardie che gli si parano di fronte. La guardia di nuovo minaccia Sura con un coltello alla gola, ma Spartacus, dopo aver ucciso i soldati rimanenti, lancia al volo la spada colpendo in pieno la guardia e liberando Sura per poi baciarla. Varro, allora, gli chiede come possa trovare delle armi, e Spartacus gli risponde che nel ludus ce ne sono a volontà; tuttavia, l'amico lo redarguisce, ricordandogli che sono tutte sotto chiave, e gli chiede ancora come soprattutto farebbe a scappare. Spartacus dichiara che ruberà un cavallo, visto che Sura giungerà su di una carrozza. La visione riprende: Spartacus sopra un cavallo, fa salire Sura scappando dai cancelli del ludus aperti. Varro ancora gli ricorda che c'è solo una persona che può fermarlo, ovvero il Maestro. La visione continua: Spartacus uccide le guardie e lancia, poi, al volo la spada per salvare Sura; ma improvvisamente interviene il Maestro che gli blocca il braccio con la frusta, Sura viene uccisa dalla guardia e Spartacus viene colpito ripetutamente. A questo punto Varro gli consiglia di rivedere il suo piano. Nella città di Capua i cittadini acclamano Spartacus come il "Portatore della Pioggia", mentre Batiato decide di regalargli una nuova armatura per l'arrivo di sua moglie. All'improvviso giungono il Magistrato Calavio ed il figlio Numerius. Quest'ultimo afferma di aver comprato un pugnale di un guerriero trace e lo mostra al gladiatore, il quale proviene appunto dalla Tracia. 
Spartacus1x06 0553
Spartacus gli spiega il significato delle tacche sul manico del pugnale: ogni tacca indica un nemico ucciso. Poco dopo, il ragazzo si complimenta della sua nuova armatura insieme alle spade. Viene mostrata una nuova visione: Spartacus, protetto dalla nuova armatura e dalle due spade, riesce ad uccidere tutte le guardie che tentano di fermarlo. Si ritorna, poi, alla realtà: Batiato dichiara che le spade non saranno sempre a disposizione del gladiatore; Spartacus, allora, ricordandosi del pugnale, approfitta della situazione invitando Numerius al ludus per insegnargli alcune mosse di combattimento. Infine questi e suo padre se ne vanno, accettando l'offerta, la quale viene apprezzata molto anche da Batiato, che si ritiene soddisfatto dell'iniziativa.

Al ludus, intanto, il Medico cerca di curare Crisso, il quale viene visitato da Lucrezia e Naevia. La padrona chiede passionevolmente di salvarlo, ma il Medico indispettito dice che adesso è solo compito degli Dei salvarlo. Lucrezia, irritata dalla risposta, minaccia di tagliargli le mani, se non salverà il Gallo.

Sulla via del ritorno, Spartacus esprime a Batiato l'idea di voler dare una gran festa al ludus in onore della sua vittoria e con i soldi di quest'ultima procurare vino e donne per tutti i gladiatori. La sua intenzione reale è quella di rendere tutti innocui, per poter attuare il proprio piano più facilmente. Il padrone accetta, dando il compito di procurare il tutto ad Ashur. Costui si reca da Marcello,
Spartacus1x06 0648
l'uomo che aveva identificato il marchio dei sicari delle fosse, per eseguire l'ordine del padrone, chiedendo inoltre un aiuto per il debito con Barca. In seguito, alla villa Spartacus insegna alcune mosse di combattimento a Numerius, consigliandogli di togliersi l'enorme cintura che ingombra i suoi movimenti: si ricorda, infatti, che dentro quella cintura il ragazzo tiene nascosto il pugnale. All'improvviso, giunge un messaggero che porta a Calavio la notizia del ritrovamento del figlio di Ovidio ancora vivo, sotto gli occhi esterrefatti di Batiato e Lucrezia. Calavio, desideroso di vendetta per la morte del cugino, invita il figlio ad andare via e Spartacus gli riconsegna la cintura, trattenendo il pugnale con sé. Lucrezia e Batiato discutono dell'accaduto, mentre sopraggiunge Ashur che, facendo il doppio gioco, afferma che non si sarebbe mai aspettato una cosa del genere da una persona leale come Barca. Lucrezia lo esorta a parlare ed Ashur confessa che Barca vuole acquistare la sua libertà. Nel ludus, intanto, i gladiatori si ubriacano intrattenendosi in un'orgia generale, mentre Spartacus e Varro notano che il Maestro non tocca neanche un bicchiere di vino. Nel frattempo Pietro, mentre si sta baciando con Barca, viene convocato da Batiato il quale, fingendo di non sapere nulla, gli pone delle domande a trabocchetto facendogli confessare che Barca ha lasciato in vita il figlio di Ovidio. Nello stesso
Spartacus1x06 0787
arco di tempo, Spartacus va a trovare Crisso portandogli un bicchiere di vino. Il Medico afferma che il Gallo non può bere e gli ordina di lasciarlo riposare. Spartacus ringrazia il compagno per averlo aiutato nell'incontro con Teocoles, e gli chiede scusa per il dolore che sta per procuragli infatti infila le dita in una delle ferite. Il Medico, allora, sentendo Crisso lamentarsi, controlla e vede che la ferita si è riaperta, e chiede a Spartacus di passargli la polvere bianca che si trova lì vicino. Spartacus domanda se quella potrà guarirlo, ma il Medico risponde che servirà solo a farlo dormire. A quel punto il trace, senza farsi vedere, prende un po' di polvere e la sparge in uno dei due bicchieri; poi, arriva alla cella del Maestro che sta pregando, e gli offre da bere. Il Maestro rifiuta; e dopo qualche domanda del trace, comincia a parlare della moglie che non c'è più, ed anche Spartacus parla della sua, riuscendo a far cambiare idea al Maestro, che accetta il vino e beve. Al ludus Barca è insieme a Pietro, quando Ashur gli comunica l'arrivo dei suoi soldi per il giorno successivo e che il padrone è disposto a trattare subito la sua libertà. I due raggiungono Batiato, il quale chiede al cartaginese del suo desiderio di libertà, ma soprattutto gli rimprovera di aver disobbedito riguardo la questione della morte del figlio di Ovidio. Barca rimane stupito, e Batiato gli riferisce che il bambino è stato ritrovato ancora vivo. Il gladiatore insiste, affermando che è impossibile, poiché egli lo aveva ucciso strozzandolo con le sue mani. Il lanista continua affermando che Pietro ha confessato, ma Barca risponde di avergli mentito per tranquillizzarlo. Ashur interviene nel discorso, cercando di far cadere irrevocabilmente la colpa sul cartaginese poi, improvvisamente, lo pugnala alle spalle: Barca riesce a
Spartacus1x06 1138
divincolarsi e a fuggire uccidendo alcune guardie, fino a che non viene ferito ripetutamente. In quello stesso istante, le immagini scorrono lentamente mostrando prima il Maestro che nella sua cella perde i sensi dopo aver bevuto il vino; poi Pietro che alla festa balla felice pensando alla libertà; infine, Barca che in ginocchio barcolla fino al giardino allagato, e Batiato che lo uccide tagliandogli la gola, con la piena soddisfazione di Ashur.

Gli schiavi non fanno in tempo a ripulire il sangue di Barca rimasto mentre Lucrezia, intanto, schiaffeggia Naevia ordinandole di mantenere il segreto su quello che è successo, quando sopraggiunge il Magistrato Calavio dichiarando che il messaggero ha portato una notizia sbagliata, e che, in realtà, il corpo del figlio di Ovidio è stato trovato carbonizzato nella villa, infine giura, di conseguenza, vendetta a chi ha commesso un delitto del genere.

Il giorno seguente Ashur incontra di nuovo Marcello, ringraziandolo per il messaggero, e Marcello lo rassicura, affermando di
Spartacus1x06 1200
averlo già sistemato. Ashur poi minaccia anche lui, dicendo che potrebbe fare la stessa fine se parlerà dell'accaduto a qualcuno. Una volta tornato alla villa, il siriano si imbatte in Pietro che gli chiede dove si trovi Barca, ed egli gli risponde che il suo amante ha comprato la sua libertà e che i soldi non gli sono bastati per comprare anche la sua. Il ragazzo, dunque, rimane profondamente ferito e deluso.

Al mattino, Spartacus parla con Varro, dopo aver notato tutti i gladiatori addormentati per la sbornia della notte precedente, compreso il Maestro drogato con il vino. L'amico chiede al trace come pensi di poter scappare e chi potrebbe aprirgli i cancelli, e Spartacus risponde che sarà fatto tutto su ordine stesso di Batiato: egli, infatti, ha il proposito di rapirlo e di lasciarlo libero solo dopo essere giunto sulle montagne poco lontane. Un'altra visione mostra Spartacus che con il pugnale puntato alla gola minaccia Batiato, il quale si vede costretto ad ordinare alle guardie di aprire i cancelli. Allora Varro gli augura buona fortuna e lo abbraccia. Davanti al cortile della villa Batiato e Lucrezia parlano di Barca, il quale si è scoperto essere stato leale; Batiato, tuttavia, giustifica comunque l'accaduto, accusando il cartaginese di aver tenuto nascosta la sua volontà di acquistare la libertà.

Nella sua stanza Spartacus sta indossando la sua nuova armatura, quando appare l'ultima visione nella quale si vedono Spartacus e Sura, finalmente liberi, baciarsi nella loro Tracia. Improvvisamente la visione viene interrotta dal rumore del carro che trasporta sua moglie. Spartacus inserisce il pugnale nella sua manica ed esce. Batiato, intanto, si avvicina al conducente. All'improvviso compare il Maestro stordito, il quale, avendo capito cosa era successo e cosa stava per succedere, si prepara a colpire Spartacus
Spartacus1x06 1451

Spartacus e Sura si ritrovano per l'ultima volta

con la frusta, mentre Varro cerca di fermarlo invano. Spartacus, allora, prepara il pugnale; ma il conducente mostra il proprio addome e le sue mani insanguinate, affermando che sono stati attaccati da predoni sulle montagne. Il Maestro rimane preoccupato; Spartacus, invece, si dirige dietro il carro ed appena apre la tenda posteriore Sura, ricolma di sangue, cade dalla sponda poi dopo un ultimo sguardo d'amore verso il suo amato marito, muore tra le sue braccia lasciando tutti impressionati. Batiato compiaciuto passa, infine, vicino a Lucrezia, dicendole di aver mantenuto la sua parola nel farli ricongiungere, ed anche sua moglie mostra un sorriso compiaciuto, mentre Spartacus rimane chinato sul corpo di Sura piangendo.

NoteModifica

  • Da questo momento Spartacus cambierà per sempre il suo stile di combattimento, passando dal Thraex, o Trace, che richiama l'origine del gladiatore che è dotato dell'elmo, di un grande scudo rettangolare e di una singola spada ricurva, al Dimachaerus, che escludeva la protezione dell'elmo e dello scudo al posto di due singole spade per un attacco più leggero e veloce, oltre che più aggressivo.
  • I Produttori avevano concordato che dovesse piovere per tutta la durata dell'episodio per poi fermarsi soltanto con l'arrivo di Sura, la maggior parte della pioggia è stata aggiunta digitalmente e per rendere veritiera la situazione, gli attori sono stati spruzzati manualmente con dell'acqua.
  • Mentre Batiato e Spartacus provano la nuova armatura, i cittadini di Capua festeggiano per strada l'arrivo della pioggia, facendo sesso agli angoli delle case. In periodo romano, in realtà, c'era molta riservatezza tra le persone, che per strada non scambiavano nemmeno un bacio.
  • Nel momento in cui Barca si trascina ripetutamente ferito verso la piscina, Batiato lo afferra per i capelli sollevandolo e tagliandogli la gola. In quell'istante, però, si vede che è proprio Barca che anticipa il movimento prestabilito, sollevandosi prima che effettivamente Batiato tiri i suoi capelli.
  • I numerosi piani di fuga ideati da Spartacus sono simili a quelli immaginati da Arcadio per vendicarsi di Albinio nel motion comic Upon the Sands of Vengeance.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale