FANDOM


Libertà di Scelta
Ariane179254 Spartacus Vengeance 2x06 ChosenPath 5595.jpg
Titolo originale Chosen Path
Numero 2x06
Data 2 Marzo 2012 (USA)
20 Giugno 2012 (Italia)
Writer Misha Green
Director Michael Hurst
Precedente Libertus
Successivo La Decisione

"Libertà di Scelta" è il sesto episodio di Spartacus: La Vendetta ed il venticinquesimo dell'intera serie.

TramaModifica

Spartacus2x06 0083.jpg

Crisso ritrova finalmente Naevia

I ribelli ritornano al tempio annunciando la distruzione dell'Anfiteatro di Capua, Chadara chiede di Rhaskos e Donar gli comunica la sua morte lasciandola preoccupata dalla situazione, Agron saluta Nasir mentre Crisso finalmente può riabbracciare la sua Naevia, poco dopo Gannicus è in attesa appoggiato ad una parete e viene raggiunto da Spartacus che crede sia rimasto per unirsi a loro invece il vecchio Campione è di tutt'altro avviso dicendo che sta solo aspettando di parlare con Enomao.

Al ludus Glabro guarda la città dal terrazzo con uno sguardo compiaciuto vedendo l'Anfiteatro in fumo all'orizzonte mentre un uomo di nome Herius sta leggendo i lasciti che spettano ad Ilizia in seguito alla morte di Albinio che non riesce a smettere di piangere, quando successivamente se ne è andato il marito gli chiede se è più disperata per la perdita di suo padre o per non avere la possibilità di separarsi per stare con Varinio, la donna cerca di rispondere dicendo che gli Dei la puniscono con la perdita di suo padre e Glabro la minaccia affermando di non aver fatto la stessa fine solo per il figlio che sta aspettando oltre che ordinargli di fare il bagno contravvenendo alla tradizione per togliere quell'aria di morte che porta con se.

Nel frattempo i soldati romani ritornano al quartier generale e la guardia personale di Glabro gli comunica il numero totale dei morti e gli consegna il rudio perso da Gannicus nell'arena, anche Ashur esce nel cortile e si rivolge a Glabro dicendo che i suoi soldati non possono sconfiggere Spartacus perché i gladiatori sono differenti dai soldati normali ed è una cosa che aveva già suggerito a Marco, alla provocazione la guardia gli punta contro la spada ed il
Spartacus2x06 0316.jpg
Pretore gli dice di dimostrare questa forza speciale visto che era anche lui un gladiatore, Ashur non può far altro che accettare e viene circondato dai soldati romani desiderosi di vendicarsi delle sue affermazioni. Senza preavviso uno dei soldati parte all'attacco ed il siriano inizialmente subisce alcune ferite ma poi comincia a stenderli tutti fino ad arrivare a Salvius che è stato eletto nuovo Tribuno, lo  getta a terra e lo colpisce ripetutamente in faccia con dei pugni. A questo punto dimostrato il suo valore conclude dicendo che lui era anche il meno dotato degli altri, Glabro rimane sorpreso dalle sue qualità riconoscendo ad Ashur che aveva ragione, allora il siriano approfitta della situazione e gli suggerisce di guidare personalmente un gruppo di altre persone come lui che farebbero molto comodo in questo frangente, Glabro per prima cosa dice che non gli sarebbe permesso ingaggiarli ma poi acconsente visto che le leggi a volte intralciano le ambizioni personali.

Nella sua cella Ashur si è appena fatto la barba e indossa dei vestiti nuovi quando viene raggiunto da Lucrezia che lo aveva visto combattere precedentemente, immediatamente lo accusa di aver informato il Pretore del veleno nella sua stanza invece di fare quello che gli aveva ordinato, a seguito di queste parole gli rifila uno schiaffo, ed Ashur preso dalla rabbia la spinge contro il muro tenendola di spalle affermando che adesso è un uomo di Glabro e non prende più ordini da lei anzi se lo farà ancora rivelerà a Glabro come ha fatto a trovare Enomao e rimanere in vita senza l'aiuto degli Dei infine come ultima offesa la aggredisce sessualmente.

Verso sera al tempio Crisso e Naevia parlano di quello che hanno passato e cominciano a fare l'amore, improvvisamente la ragazza viene pervasa dai ricordi degli abusi subiti dai romani e non riesce a continuare costringendola a fuggire via.

Poco lontano Gannicus è seduto vicino ad Enomao e Chadara tenta di sedurlo visto che Rhaskos non c'è più e non può conferirgli una certa posizione, Gannicus però non accetta dicendo che lui non è del loro gruppo allora la ragazza vede Donar e lo raggiunge per la medesima ragione.

Spartacus2x06 0513.jpg
Intanto Spartacus insieme a Mira, Agron e Lucio consultano la mappa per i loro prossimi piani suggerendo di ricongiungere tutti i cunicoli sotterranei al tempio così da non rimanere intrappolati ad un eventuale attacco romano per poi dirigersi verso le pendici del Vesuvio, Agron mostra perplessità dicendo che hanno poche armi a disposizione allora Lucio interviene dicendo che è probabile che accada di combattere per attraversare la foresta ed anche gli altri possono usare l'arco e le frecce come armi, di nuovo il Germano dice a Spartacus che ormai i gladiatori sono rimasti pochi ed hanno bisogno di veri guerrieri, il trace trovandosi d'accordo risponde che torneranno al piano precedente ed andranno a Napoli per liberare i guerrieri catturati da Roma, in quel preciso momento compare Gannicus che cerca del vino ma i quattro diventano sospettosi e Spartacus consegna la mappa a Mira per sicurezza. Nel bordello di Capua l'uomo pelato ricoperto di tatuaggi apparso insieme a Gannicus nell'episodio precedente è
Spartacus2x06 0567.jpg
impegnato in una rissa dove inizialmente viene trascinato per tutto il locale da un uomo simile ad una bestia che dopo aver fatto questo si mette a bere, dalla porta compare Ashur che si rivolge nella sua direzione dicendo di volergli parlare, l'uomo risponde che non lo conosce e lo tratta in malo modo ma il siriano risponde di voler parlare con l'altro uomo che improvvisamente si alza dietro di lui e lo uccide fracassandogli la testa.

Al ludus Ilizia è pronta a fare il bagno come gli ha ordinato il marito e trova Lucrezia, le due si intrattengono e la moglie del Pretore gli confessa che aveva intenzione di ucciderla ma adesso è lei stessa a riconsegnargli la vita, Lucrezia allora la rassicura di uscire insieme da quella brutta situazione.

Verso le prime luci del giorno al tempio Gannicus è seduto sopra una delle pareti e Spartacus chiede a Crisso cosa ne pensi di lui visto che lo ha conosciuto molto tempo prima, il compagno risponde che è un grande Campione e che come si è convinto lui anche Gannicus forse si unirà alla sua causa, detto questo Spartacus ne approfitta per comunicare agli altri ribelli il suo piano rendendoli inizialmente preoccupati ma rassicurandoli nell'insegnare loro l'arte del combattimento con l'arco e le frecce, nel frattempo Agron si avvicina a Crisso cercando
Spartacus2x06 0658.jpg
di riavvicinarsi e Crisso dice che se non lo avesse aiutato ad uscire dall'arena sarebbe morto e non avrebbe più potuto rivedere Naevia e questo non lo dimenticherà mai ma la stessa cosa non dimenticherà di avergli mentito lasciandola un giorno in più nelle miniere, Agron gli risponde che è stato soltanto uno stupido a confortare un Gallo, irritato dalle sue parole Crisso lo colpisce e i due scatenano di nuovo una rissa che viene sedata da Spartacus fino a che tutti non vengono interrotti da una risata di Gannicus che dichiara come possa Spartacus guidare i suoi uomini contro i romani se si uccidono tra loro, dopo questa provocazione Spartacus invita Gannicus a parlare.

I due vanno insieme a caccia nella foresta e Spartacus gli dice che è un uomo libero e che può prendere decisioni come quella di trucidare i suoi fratelli nell'arena, Gannicus risponde infastidito che non avrebbe ucciso i suoi fratelli e che ora il suo rudio si trova nelle ceneri dell'arena e con lui anche la sua libertà, Spartacus dice che la libertà non è un pezzo di legno ma un diritto di tutti poi gli racconta di sua moglie uccisa da Batiato e Glabro e che non ha percorso quella strada per vendetta ma per amore e per un ideale.

Al tempio Naevia porta da bere a Crisso rivelando che avrebbe desiderato essere lasciata morire piuttosto che inseguire uno spettro per farlo rientrare nel suo corpo, il compagno cerca di consolarla ma la ragazza non sembra ancora pronta e se ne va facendolo innervosire.
Spartacus2x06 0844.jpg

Al ludus Glabro insieme al Magistrato Gallieno cercano di convincere Sepius ad unire le loro forze ma il giovane ragazzo non sembra intenzionato a condividere i suoi uomini con lui e afferma di dover informare Varinio, Glabro irritato da quel nome perde la pazienza e lo accusa dicendo di seguire uno che è scappato a Roma quando l'arena era ancora in fiamme, poi il Pretore gli porge la mano per siglare un accordo ma Sepius la rifiuta dicendo che gli risponderà il giorno seguente, nel frattempo accanto a loro Lucrezia suggerisce ad Ilizia di convocare Sepia così che possa convincerlo più facilmente, la moglie del Pretore fa questa richiesta che viene accettata dal ragazzo anche se Glabro non sembra darle il giusto merito.

Spartacus2x06 0883.jpg

Ashur recluta L'Egiziano

In città Ashur si trova insieme agli altri mercenari che ha reclutato davanti ad una prigione creata a forma di pozzo dove è imprigionato il pericolosissimo Egiziano, il siriano getta una fune nel buco per farlo uscire e proporgli di unirsi al suo gruppo.

Nella foresta Lucio istruisce Mira e gli altri ribelli a tirare con l'arco quando Chadara raggiunge Donar dicendo di volerlo seguire ma il ribelle la rifiuta dicendo di non pensare che per una volta che sono stati insieme voglia veramente stare con lei visto che non è come i Galli, Chadara rimane delusa e Mira gli dice di costruire la sua posizione con le sue mani e non aprendo le gambe.

Spartacus ed Agron si consultano sul da farsi mentre Gannicus ritorna con un grande cinghiale per poi intrattenersi con Crisso dicendo di aver sentito le imprese dell'Indomito Gallo e che ora è un nome temuto poi scherzando dice che però non ha vinto contro gli uomini di Solonio nel passato, Crisso gli risponde che non ha vinto ma nemmeno perso quindi occorrerà un regolare combattimento poi Gannicus gli chiede perché non sia insieme agli altri due a decidere del suo futuro e l'amico risponde che ha altri pensieri in testa trattandosi di Naevia, allora Gannicus gli consiglia di andarsene insieme a lei se non vuole che Spartacus lo trascini nel baratro, in quel preciso momento vengono interrotti dalla vecchia schiava di Lucrezia che annuncia il risveglio improvviso di Enomao.
Spartacus2x06 1033.jpg

Finalmente Gannicus può parlare con il suo amico cercando di chiedergli scusa oltre a dirgli che sua moglie aveva scelto lui, Enomao domanda cosa ci facesse Melitta quella sera insieme a lui e Gannicus risponde che era venuta soltanto per bere un po' di vino prima che lui venisse venduto a Tullio, il vecchio Maestro mostra di non credergli e il compagno dice che è stato uno stolto a pensare di ricevere il suo perdono.

Al ludus Lucrezia, Ilizia e Sepia si consolano a vicenda per la perdita dei loro cari ma la giovane ragazza capisce che il loro incontro era solo una scusa per poter convincere il fratello ad unirsi con Glabro, la situazione allora viene risolta da Lucrezia che confessa il loro intento, poco dopo anche Glabro interviene nella discussione facendo i complimenti a Sepia davanti a sua moglie che rimane visibilmente scossa per poi discutere con Ashur del reclutamento riuscito.

Al tempio Naevia contempla una spada nelle sue mani e Crisso tenta di baciarla ma ancora una volta la ragazza si allontana, a quel punto il Gallo si sfoga dicendo che non capisce cosa voglia da lui, o che pretenda di vederla appassire giorno per giorno senza poter fare niente, Naevia come risposta chiede che gli insegni a combattere così da non aver più paura di nessun uomo che vorrà toccarla.

Spartacus2x06 1174.jpg
Al di fuori del tempio sotto una pioggia battente i ribelli non riescono più a trovare sia le monete che la mappa ed appena Gannicus si avvia per andarsene viene circondato perché creduto il responsabile specialmente da Mira che non ha mai avuto fiducia in lui, Gannicus risponde che ha parlato con Enomao quindi non ha più motivi per restare, Spartacus però credendolo anche lui colpevole lo sfida ordinando ai compagni di non interferire per fargli vedere come combatte chi lo fa per un ideale, l'avversario nota il suo stile uguale al suo ed il trace risponde che è stato addestrato da Enomao quindi i due Campioni iniziano il combattimento, la contesa si rivela alla pari ma Mira è preoccupata per l'incolumità del compagno ed è intenzionata ad interrompere l'incontro ma poi viene fermata da Crisso che ribadisce a tutti di non interferire, allora Mira nota Chadara che sta scappando e con uno scatto fulmineo prende l'arco e scaglia una freccia che passa attraverso i due guerrieri e si infila nella gola della ragazza uccidendola, in quel
Spartacus2x06 1303.jpg
momento tutti si fermano e Mira trova le monete e la mappa affermando che il motivo per cui le aveva rubate è perché aveva perso la sua posizione e cercava di farsene una nuova, trovato il responsabile Spartacus chiede scusa a Gannicus per aver detto la verità, quest'ultimo accetta le scuse e dice che se non ha niente in contrario vuole andarsene, Spartacus risponde di no e non voler spargere altro sangue, poi Gannicus si rivolge a Crisso chiedendo se vuole andare via con lui ma l'amico rifiuta.
Spartacus2x06 1406.jpg

In una villa Ashur e i suoi uomini uccidono tutte le persone presenti fino a che Glabro, che assisteva alla scena sbuca fuori da un cappuccio, vicino a loro un ragazzo ferito che si rivela essere Sepius, il Pretore a quel punto schiaccia la sua gola con il piede ed in maniera rabbiosa dice che tutti gli imbecilli che lo hanno offeso e che credevano essere migliori di lui la pagheranno e che da quel giorno in poi gli uomini di Sepius si uniranno ad i suoi per poter finalmente catturare Spartacus, finito di parlare lo strozza fino ad ucciderlo ed Ashur, senza farsi notare, toglie un bracciale dal braccio del giovane romano.

NoteModifica

  • Durante l'attacco alla villa di Sepius,
    Spartacus2x06 1362.jpg

    Cameron Hurst nella sua piccola apparizione

    il bambino ucciso da uno dei mercenari di Ashur è interpretato da Cameron Hurst, figlio di Michael Hurst ed anche Regista di questo episodio.
  • Nella scena in cui Ashur e Lucrezia discutono della nuova posizione del siriano a fianco del Pretore, la donna lo redarguisce dicendo "tu dimentichi la tua posizione" ed Ashur risponde "no, me la garantisco" facendo riferimento alle stesse parole pronunciate da Glabro e Batiato nell'episodio "Rivelazioni" di Spartacus: Sangue e Sabbia.
  • Mentre Gannicus sta parlando con Crisso dopo essere ritornato dalla caccia con un cinghiale gli ricorda l'incontro finale con gli uomini di Solonio nell'episodio "Libertà Amara" di Spartacus: Gli Dei dell'Arena oltre al fatto di sfidarsi di nuovo in un combattimento regolare in futuro già richiesto dallo stesso Crisso sia nell'episodio "La Resa dei Conti" di Spartacus: Gli Dei dell'Arena sia nel già citato episodio.
  • Dopo aver scagliato una freccia durante l'addestramento nel tiro con l'arco, Lucio dice a Mira "con la pratica, potresti diventare come la Dea Diana" facendo riferimento alla prima apparizione nella serie della ragazza nell'episodio "La Maschera di Diana" di Spartacus: Sangue e Sabbia dove Mira indossa proprio la maschera della Dea Diana che viene scelta da Licinia per soddisfare la sua richiesta di giacere con Spartacus.
  • Quando Spartacus chiede scusa al suo avversario dicendo che aveva detto la verità, Gannicus risponde "non è sempre stato così" riferendosi al segreto della relazione tra lui e Melitta verso Enomao.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale