FANDOM


In Fuga
Spartacus2x01 1202.jpg
Titolo originale Fugitivus
Numero 2x01
Data 27 Gennaio 2012 (USA)
16 Maggio 2012 (Italia)
Writer Steven S. DeKnight
Director Michael Hurst
Successivo Sacrificio agli Dei

"In Fuga" è il primo episodio di Spartacus: La Vendetta ed il ventesimo dell'intera serie.

TramaModifica

La serie si apre con le immagini della caduta della Casa di Batiato ed un messaggio che annuncia le scorrerie dei gladiatori per settimane terrorizzando l'intera Capua e che un giovane nobile di nome Sepius ha mandato i suoi mercenari per catturarli.

Spartacus2x01 0029.jpg
I mercenari a cavallo stanno inseguendo Spartacus che cerca di scappare correndo fino a che non si arresta all'improvviso puntando le sue due spade contro il cavallo del primo mercenario più vicino, fatto questo gli altri gladiatori tra cui Agron partono all'attacco uccidendone moltissimi, una lancia ferisce lievemente Spartacus ma poi si libera degli avversari senza problemi, Agron visibilmente furioso fracassa completamente la testa di un mercenario ancora vivo ripetutamente su di una tomba in pietra costringendo sia un compagno che Spartacus a richiamarlo per farlo smettere, lo stesso trace afferra un pugnale con l'intenzione di incidere sul petto di uno dei mercenari morti un messaggio per un "vecchio amico".
Spartacus2x01 0172.jpg

Albinio e Varinio

A Roma, Glabro è nominato da poco Pretore e sta discutendo con Marco l'impegno di Pompeo contro Sertorius e delle azioni compiute dai ribelli a Capua, Glabro afferma che adesso non è più un problema suo ma i due vengono interrotti da Albinio e Varinio, il padre di Ilizia comunica l'accaduto precedente ed il messaggio riservato a lui da parte di Spartacus ricordandogli del pericolo che ha corso sua figlia nella casa di Batiato e intimandogli poi di ritornare a Capua e chiudere definitivamente la questione se vuole davvero raggiungere il Senato.

Nelle fogne Spartacus ritorna dai compagni annunciando di aver ucciso dei romani senza però aver portato del cibo con se, dall'altra parte invece i ribelli Galli guidati da Rhaskos ritornano con molto cibo ma non hanno intenzione di dividerlo con nessuno, obbediscono controvoglia soltanto sotto gli ordini di Spartacus, più tardi il trace viene accudito da Mira che pensa a curare la sua ferita rimediata nel combattimento parlando poi dell'atteggiamento di Rhaskos, Spartacus però la tranquillizza dicendo che il giorno seguente uccideranno altri romani, Mira sembra contrariata e cerca di fargli cambiare idea esprimendo il desiderio di non rischiare la sua vita ma di fuggire con lei
Spartacus2x01 0321.jpg
verso le montagne per poter finalmente vivere liberi insieme, mentre Spartacus è pronto a rispondere i due vengono interrotti da Crisso che domanda perché adesso comanda i suoi uomini, il compagno lo rassicura dicendo che non li comandava ma faceva rispettare quello che è giusto ed anche che lui avrebbe fatto lo stesso se fosse stato presente, poi chiede che fine abbia fatto il Maestro ma Crisso gli risponde che ha dato tutto per il ludus e gli farebbe male vedere chi lo ha distrutto. Nell'Anfiteatro di Capua, Mercato insieme al nuovo Magistrato ed una giovane nobile romana assistono ai combattimenti che risultano scadenti per la mancanza dei gladiatori di Batiato, anche Enomao è tra il pubblico, i
Spartacus2x01 0365.jpg
romani parlano delle gesta di Spartacus e la donna rivela la fine che hanno fatto i mercenari mandati da suo fratello, nello stesso momento però Sepius raggiunge la sorella e gli altri ospiti cercando di confortarli e dicendo che presto Spartacus verrà ucciso e la morte di suo cugino Sesto sarà vendicata, alla fine del combattimento Enomao abbandona l'arena venendo però riconosciuto da alcune persone del pubblico.

Per le vie della città Enomao viene circondato dagli uomini che lo hanno riconosciuto con l'intenzione di catturarlo per riscuotere la ricompensa e per sapere dove si trova il nascondiglio di Spartacus visto che per lui la quota è ancora più alta, Enomao dice che si sbagliano e che non è chi loro pensano suggerendo di andarsene, gli uomini però non sono dello stesso avviso e lo attaccano ma il Maestro li uccide tutti agevolmente.

Nel presidio dei ribelli fuori dalle fogne Aurelia ammira la luna nel cielo e quando viene avvicinata da Spartacus gli
Spartacus2x01 0500.jpg
racconta come suo figlio Giano si divertiva ad osservarla e cercava di stringerla con le manine quando era seduto sulle spalle del padre, l'amico la rassicura dicendo che lo rivedrà presto ma lei è convinta che non avendo conosciuto suo padre non riconoscerà nemmeno lei, allora il trace gli consegna tutte le monete cha ha trafugato dal bottino dei mercenari per avere la possibilità di ritornare da lui dicendo che sono state le ultime parole di Varro quelle di prendersi cura di loro e che lo avrebbe fatto anche senza il suo avviso, Aurelia allora accetta la proposta e lo abbraccia per ringraziarlo.

A Roma nel frattempo Glabro annuncia ad Ilizia le intenzioni di suo padre e lei suggerisce che parlerà con lui riguardo la situazione, Glabro insiste per potersi liberare finalmente dall'incubo di Spartacus ed intende portare anche sua moglie con se, Ilizia è assolutamente contrariata ma il Pretore dice che torneranno prima che nasca il loro figlio e poi perché è colpa sua se è stato obbligato a dare il patrocinio a Batiato e se si trovano in quella situazione, Ilizia tenta un'ultima volta di persuaderlo dicendo che comunque ormai nessuno è a conoscenza della morte di Licinia ma Glabro non sente ragioni e la invita a fare i bagagli lasciando la moglie sconsolata tra i suoi pensieri.

Nelle fogne i ribelli discutono del piano per introdursi nel bordello di Arminio per avere eventuali informazioni da Trebius sulla vendita di Naevia, Agron non è d'accordo vista la sua avversione per i Galli ma Spartacus riporta la calma poi prima di andare saluta Aurelia e chiede a Peirastes di accompagnarla per sicurezza, subito dopo Crisso dice a Spartacus che non è obbligato a farlo ma il trace risponde di aver fatto un giuramento ed intende mantenerlo.

Al bordello Arminio percorre il corridoio dove i clienti effettuano un'orgia generale ed arrivato all'ultima stanza si ferma per godersi lo spettacolo, all'improvviso la lama di una spada gli trapassa la gola rivelando poi essere quella di Spartacus che insieme ai compagni uccidono tutti i presenti, in un'altra stanza Trebius cerca di violentare una ragazza quando viene raggiunto da Crisso, la donna in un momento di distrazione per vendicarsi impugna una spada e lo trafigge, anche Spartacus ed Agron raggiungono la stanza ed il Germano riconoscendo Trebius come
Spartacus2x01 0800.jpg
colui che ha venduto sia lui che suo fratello a Batiato ed incolpandolo indirettamente della morte di Duro tenta anche lui di ucciderlo ma viene trattenuto da Spartacus e portato fuori, intanto le guardie romane sono vicine e Crisso gli chiede dove si trovi Naevia, Trebius gli risponde di farsi fottere visto che sta morendo, il Gallo non ha intenzione di desistere e gli dice che comunque può provare ancora dolore qundi infila le dita nella ferita tirando fuori gli intestini per farlo confessare.

Nel loro covo Crisso riferisce a Spartacus tutto quello che ha saputo da Trebius prima che morisse, spiega che Naevia è passata da padrone in padrone su ordine di Batiato per favorire la sua corsa al potere, Spartacus insiste per sapere molte più informazioni ma Crisso risponde che ormai è tutto inutile ed anche se ha un piano per andare verso sud per raggiungerla non importa soprattutto perché Roma ha mandato nuove forze per contrastare la ribellione e Glabro è al comando della spedizione.

Spartacus2x01 0845.jpg
Nel pomeriggio del giorno successivo Glabro entra in città con i suoi soldati in direzione del ludus di Batiato dove trova Mercato ad aspettarlo, il nobile romano è preoccupato dell'esiguo numero di soldati disposti da Glabro ma il Pretore dice con sicurezza che dovranno affrontare solo degli schiavi poi chiede di voler parlare con il Magistrato essendo una carica pubblica ma Mercato risponde che è occupato dalla carneficina avvenuta nel bordello poi il giovane Sepius sicuramente avrà desiderio di parlare con lui, il Pretore rigetta l'offerta dicendo che Sepius preferisce dialogare di più con il Pretore Varinio e non crede che lo farà anche con lui, nel frattempo Ilizia si unisce a lui per poi informarlo di prendere alloggio nella villa di suo padre ma suo marito invece la obbliga a risiedere nella villa fino a che Spartacus non morirà, dopo aver ordinato ai suoi schiavi di riordinare la casa comincia a percorrere i corridoi arrivando nella stanza da letto di Batiato ed Ilizia dove trova sopra un triclinio la maschera usata da Spartacus nel loro incontro privato che gli fa ripercorrere tutta la scena nella sua mente, quando ritorna in se viene distratta da un piccolo rumore alle sue spalle e da una scura figura nella penombra, appena si volta e la vede lancia un urlo
Spartacus2x01 0936.jpg

Lucrezia sopravvissuta al massacro

spaventoso che viene udito da tutti i presenti, suo marito accorre da sua moglie trovandola sconvolta in un angolo della stanza e indicando con il dito davanti a lei, lasciando tutti in sgomento compare Lucrezia che è miracolosamente sopravvissuta al massacro ma riportando dei gravi problemi mentali dimostrati dal fatto di richiamare proprio Naevia, Ilizia dice subito a suo marito di ucciderla ma Marco lo persuade nel farlo ed usare la presenza di Lucrezia come segno divino per avere il consenso della popolazione contro Spartacus.

Nel covo dei ribelli gli schiavi sono terrorizzati dall'arrivo dei soldati romani ed incolpano Spartacus per questo, Agron si pone davanti a loro in difesa del compagno ma lui li rassicura dicendo di sapere che quel giorno sarebbe arrivato oltre ad avergli promesso di aver fatto tremare Roma, mentre dice questo il suo discorso viene interrotto da Enomao che essendo presente ha visto arrivare le forze di Glabro con un numero tale da ucciderli tutti poi li avvisa di scappare il giorno dopo quando Glabro terrà un discorso nella piazza del mercato se vogliono sopravvivere, a quel punto Spartacus si rivolge a lui come Maestro chiedendogli di unirsi a loro ma lui risponde che ormai non ha più il diritto di portare quel titolo ed andrà nell'unico posto dove gli animali senza onore possono stare, appena se ne è andato Crisso dice a Spartacus che non sono in grado di combattere quindi forse è giusto andarsene ma il trace non è d'accordo dimostrando adesso di essere lui a non avere cautela trattandosi di Glabro, Crisso infine gli suggerisce di dormirci sopra e ritrovare la ragione.

Alla villa Lucrezia viene accudita dalle schiave nella piscina quando Ilizia entra nella stanza e mentre parlano tenta di scoprire cosa si ricorda dell'accaduto concentrandosi sulla ferita che porta sul ventre, Lucrezia la guarda ma sembra non ricordarsene, Ilizia allora domanda come ha fatto a sopravvivere da sola tutte queste settimane ma ancora lei non proferisce parola ma domanda di conseguenza se loro due erano grandi amiche ed Ilizia risponde
Spartacus2x01 1122.jpg
che "lo sono per la pelle" poi approfittandone dice che lo sono anche Emilia, Cecilia e Licinia, al suono dell'ultimo nome Lucrezia ricorda che è la cugina di Crasso e chiede proprio ad Ilizia se può presentargliela facendo intendere effettivamente di non ricordarsi nulla, quando poi la moglie di Glabro sta per andarsene Lucrezia nota che aspetta un bambino affermando che lei e suo marito hanno sperato molto tempo per averlo ma questa comunque è una benedizione degli Dei avendo premiato la casa di questo arrivo.

Al covo ribelle Spartacus e Mira si trovano a dormire insieme ed il trace mostra il suo desiderio di vendicarsi di Glabro ma la compagna cerca di convincerlo a non rischiare la vita inutilmente e partire il giorno successivo insieme a Crisso, Spartacus allora gli promette che nessun altro morirà ancora e che andranno a cercare Naevia, poi finito di parlare fanno l'amore.

Il giorno dopo Mira raggiunge Crisso che è pronto a partire insieme ai suoi uomini e chiede se Spartacus abbia ritrovato il senno ma la ragazza dice che quando si è svegliata lui non era più accanto a lei.

Nella piazza del mercato Glabro inizia il suo discorso accompagnato da Sepius che fa capire a sua sorella di non apprezzarlo invece lei sembra di tutt'altra opinione, insieme a loro anche il Magistrato di Capua e Mercato, tra il pubblico invece c'è Spartacus nascosto sotto un cappuccio che osserva tutta la scena.

A questo punto Glabro presenta Lucrezia alla città annunciando di essere sopravvissuta al massacro dimostrando
Spartacus2x01 1247.jpg
che Spartacus non è imbattibile, la moglie di Batiato raggiunge la piazza accompagnata da Ilizia e tra la folla che acclama il prodigio nota subito il trace e con uno sguardo spaventato comincia a ripetere "è venuto, è venuto, è venuto" riprendendo poco dopo il controllo grazie al sostegno dell'amica, nel frattempo le guardie romane scortano Aurelia in catene e completamente ricoperta di sangue, il Pretore conclude il discorso dicendo che prima di morire rivelerà il nascondiglio di Spartacus e finalmente la ribellione avrà fine. 
Spartacus2x01 1318.jpg
Alle parole di Glabro il pubblico si esalta e si avvicina per stringergli la mano ma Spartacus non riuscendo più a trattenere la sua rabbia si palesa davanti a tutti attaccando i soldati romani, dopo averne uccisi alcuni si scontra con Glabro riuscendo a ferirlo ad un braccio, in sua difesa interviene Marco ma anche lui non fa meglio del Pretore, Glabro approfittando della confusione richiama tutte le guardie dando l'ordine di catturarlo, per fortuna dalle case vicine Crisso ed Agron insieme ad altri ribelli sostengono il loro compagno impegnato ancora nel combattimento, poco dopo Spartacus ordina ad Agron di portare via Aurelia e condurla in salvo mentre nella mischia generale anche Crisso riconosce Lucrezia che con uno sguardo stupito ripercorre il momento in cui l'ha trafitta con la spada durante la rivolta rimanendone impressionato mentre la donna si ripara dietro una parete pervasa dalla paura.

Intanto Spartacus sembra non intenzionato ad arretrare il passo fino a che non ha ucciso Glabro ma Crisso obbiettivamente avverte il compagno di avere a che fare con troppi avversari e non potendo farcela lo convince a ritirarsi.

Nelle fogne Mira è furiosa con Spartacus per aver tentato di uccidere Glabro rimproverando il suo comportamento
Spartacus2x01 1436.jpg
come uguale a quello di Rhaskos, Spartacus però insiste dicendo che fino a che non lo ucciderà sua moglie non sarà vendicata e lui è come se fosse morto, Mira risponde dicendo che però il suo cuore batte alludendo alla loro relazione ma il trace in maniera scontrosa dice che se ascoltasse il suo petto si accorgerebbe che non è vero facendo di conseguenza dispiacere Mira che rimane molto delusa dalle sue parole, in quel momento interviene anche Crisso e Spartacus lo ringrazia per il suo aiuto ma il compagno lo colpisce con un pugno dicendo che non è venuto al mercato per aiutarlo ma per fermarlo, aggiungendo che se avesse ucciso un Pretore la città di Roma avrebbe mandato moltissimi rinforzi e la liberazione di Naevia sarebbe risultata impossibile, i due vengono interrotti anche da Agron che annuncia il desiderio di Aurelia di vedere Spartacus.
Spartacus2x01 1473.jpg
Distesa poco lontano Aurelia prima di morire dice con rabbia a Spartacus di promettergli di non cercare mai suo figlio così da non rimanere ucciso dietro alla sua scia come suo padre e sua madre, Agron assistendo alla scena afferma nervosamente che Glabro la deve pagare ma Spartacus visibilmente scosso e con gli occhi lucidi invece rivela che andranno a sud per liberare Naevia e con lei tutti gli schiavi in catene che troveranno sulla loro strada fino a costituire una vera e propria Legione e poter finalmente affrontare Glabro e distruggerlo.

NoteModifica

  • L'attesa del verdetto finale del combattimento
    Jean-Leon Gerome Pollice Verso.jpg
    dei gladiatori nell'arena è molto simile al quadro "Pollice Verso" del pittore francese Jean-Léon Gérôme del 1872.
  • Nella versione italiana dell'episodio il messaggio iniziale riporta scritto erroneamente il nome "Battiato".
  • L'avversario di Pompeo di nome Sertorius a cui Glabro fa riferimento si tratta in realtà di Quinto Sertorio, parente di Gaio Mario e per questo si contrappose in battaglia alle forze di Silla in Spagna per poi ritirarsi in Africa del Nord e raggiungere la Mauritania e catturare la città di Tangeri, questo successo lo rese gradito alle popolazioni della Lusitania nell'odierno Portogallo e dopo aver raggiunto queste terre sconfisse completamente Cecilio Metello cacciandolo via, nel 77 a.C. Pompeo venne mandato a contrastare l'avversario e proprio insieme a Metello combatterà in Spagna fino al 72 a.C. quando Sertorio venne assassinato ad un banchetto dove fu tradito da Marco Perperna Vento suo alleato, si dice che Sertorio fosse in contatto con i pirati del Mar Mediterraneo, che stesse negoziando con Mitridate e che intrattenesse delle comunicazioni proprio con i ribelli guidati da Spartaco.
  • Il capo degli uomini che riconoscono
    Spartacus2x01 0449.jpg

    Campbell Cooley affronta Enomao per le vie di Capua

    Enomao sugli spalti dell'arena e che viene ucciso insieme ai compagni da quest'ultimo è interpretato da Campbell Cooley, doppiatore nella versione originale delle voci di Arcadio, Ixion ed Euclid in Spartacus: Sangue e Sabbia.
  • Mentre Mira e Spartacus passano la notte insieme la compagna dice "finalmente ritroveremo Naevia e andremo dove il potere di Roma non può raggiungerci, lontani da questo nome che i romani hanno voluto importi", riferendosi al vero nome sconosciuto di Spartacus.
  • Nei progetti iniziali Lucrezia ed Ilizia erano destinate a morire nel massacro della Casa di Batiato, il produttore Steven S. DeKnight ha cambiato idea quando Andy Whitfield è stato sostituito e Lesley Ann-Brandt ha rifiutato di prolungare il contratto per altri impegni lavorativi, il motivo era quello di aiutare i fan avendo a disposizione ancora delle facce familiari che sarebbero ritornate visti i nuovi cambiamenti.
  • Originariamente anche Agron sarebbe dovuto morire al posto del fratello durante la rivolta, ma l'idea fu modificata visto che lui stesso aveva sempre salvato Duro per tutta la serie quindi è sembrato più emozionate far ricambiare il favore al fratello come atto finale.
  • Quando Crisso dice a Spartacus che la liberazione di Naevia dal bordello di Arminio non è una battaglia che lo riguarda, il trace replica "ho dato la mia parola, la parola di un fratello, sangue e onore rammenti?" facendo riferimento alle simili parole sempre pronunciate da Spartacus verso Sura prima di partire per la guerra contro i Geti nell'episodio "Il Serpente Rosso" di Spartacus: Sangue e Sabbia.
  • Sulla fronte di Aurelia sono incise le parole "FUG" che significa Fugitivus proprio come il titolo dell'episodio nella versione originale e che venivano impresse proprio agli schiavi fuggiti dal proprio padrone.
  • Glabro nella realtà era già Pretore prima dell'inizio della rivolta.
  • Il nome di Annibale a cui Glabro fa riferimento mentre parla con Mercato si tratta del famoso condottiero cartaginese che valicò le Alpi invadendo l'Italia nel 219 a.C. durante la Seconda Guerra Punica.
  • Rispetto alla serie precedente nella versione italiana Lucrezia pronuncia il nome di Marco Crasso in Marco Crassus.
  • Nel corso dell'episodio vengono menzionati Varo e Cossuzio apparsi già in Spartacus: Gli Dei dell'Arena.
  • Per girare le scene in cui vengono effettuate delle orgie, i Produttori hanno assunto una società neozelandese che si occupa professionalmente di incontri sessuali e questi ultimi hanno istruito i vari attori e comparse su come si dovevano comportare davanti alla camera da presa, infine le varie parti in eccesso sarebbero state modificate personalmente dalla Starz.
  • La statua di Batiato che viene insanguinata durante il Massacro fa di nuovo la sua comparsa in questo episodio quando Glabro e Mercato visitano la villa ormai abbandonata.
  • Quando Ilizia si trova nella camera di Batiato si possono notare chiaramente i paradeisos dipinti sulla parete che si distinguono nello stile pittorico del I secolo d.C. quindi impossibile la loro presenza nel periodo temporale della serie.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale