FANDOM


Harud
Harupr
Nome originale Harudes
Ultima apparizione L'Ira degli Dei
Relazioni Lugo (Amico)
Nemetes (Amico)
Saxa (Amica)
Sedulus (Amico)
Totus (Amico)
Stato Deceduto
Attore Carl Grace

Harud è uno dei guerrieri Germani liberati dai ribelli al porto di Napoli ed insieme ai compagni si unisce alla rivolta di Spartacus, è apparso esclusivamente in Spartacus: La Vendetta.

Apparenza FisicaModifica

Harud si distingue semplicemente dalla bassa statura ma con un corpo molto prestante e muscoloso, ha la barba, il petto villoso, i capelli corti castani e dei piccoli occhi celesti. I suoi tratti somatici sono molto simili al suo compagno Lugo.

PersonalitàModifica

Come tutti gli altri Germani possiede una natura animalesca e sembra essere aggressivo ed arrogante anche nelle situazioni di estremo pericolo. Questa sua caratteristica lo porta a gettarsi nella lotta senza una adeguata preparazione e considerazione degli avversari che si trova di fronte.

Abilità nel CombattimentoModifica

Spartacus2x08 0333

A differenza dei suoi compagni, Harud è il più scarso in fase di combattimento, proprio per questo viene preso in giro spesso dagli altri Germani nelle sessioni di allenamento sotto la supervisione di Enomao. Oltre all'uso della spada deficita anche nella lotta corpo a corpo nonostante la sua possente stazza fisica ed è facilmente sottomesso da Mira e Saxa durante il torneo organizzato da Spartacus al tempio romano abbandonato.

La VendettaModifica

Harud fa parte del gruppo degli schiavi Germani liberati dai ribelli di Spartacus nel porto di Napoli.

Raggiunto il tempio insieme ai suoi compagni si lascia andare al vino ed al cibo fino a quando la tensione tra i ribelli ed i Germani scaturisce in una lotta che porta all'uccisione di Sedulus da parte di Spartacus e la definitiva riconciliazione dell'intero gruppo.

Spartacus2x08 0343

Alcuni giorni dopo Harud si confronta con Lugo durante una sessione di allenamento sotto l'egida di Enomao ed in questa occasione dimostra la sua mediocre abilità nel combattimento e la conseguente presa in giro dei suoi compagni tra cui Saxa e Nemetes.

Spartacus2x09 1010

Harud sottomesso da Mira e Saxa

Successivamente viene selezionato insieme ad una compagna per partecipare al torneo organizzato da Spartacus con il fine di eliminare una volta per tutte le lamentele ed i fraintendimenti che serpeggiano nel gruppo tra i ribelli ed i nuovi arrivati. Detto questo Harud viene incalzato da Mira nella lotta corpo a corpo ed alla fine coadiuvata da Saxa stendono in superiorità numerica l'avversario con un susseguirsi di calci e pugni nonostante la superiore fisicità del guerriero Germano.

Quando l'esercito romano di Varinio attacca il tempio, Harud è uno dei suoi difensori fino a che non è costretto a rifugiarsi sulla cima del Vesuvio insieme agli altri ribelli a causa del sopraggiungere dei soldati di Glabro.

Spartacus2x10 0093

Salvius stende Harud al primo assalto

Con il passare del tempo e la mancanza di cibo e di legna crea nei guerrieri Germani una seria preoccupazione e quindi un istintivo contrattacco perpetrato da Saxa, Nemetes, Lugo e lo stesso Harud contro l'avamposto romano posizionato sul fondo del sentiero che conduce alla vetta del monte Vesuvio. L'esiguo numero dei ribelli consente a Salvius ed Ashur di catturare facilmente gli avversari fino all'intervento decisivo di Spartacus e gli altri compagni che riescono a riportare in salvo i Germani tranne Mira che viene colpita a morte da un'ascia lanciata da Salvius ma soprattutto Harud che rimane steso a terra dopo un pugno rifilatogli dal Tribuno romano in precedenza.

Spartacus2x10 0355

Al tempio le guardie romane trasportano Harud ai piedi di Glabro che gli chiede dove sia Spartacus ma Germano lo offende nella sua lingua personale, il gesto fa perdere la pazienza al Pretore che lo uccide lo uccide infilzandogli la punta della spada nella sua gola senza la minima esitazione.

NoteModifica

  • Il nome latinizzato di Harudes si riferisce alla popolazione germanica degli Arudi o Carudi localizzati nella loro sede originaria di Hordaland in Norvegia e successivamente nello Jutland ed in Germania. Vengono ricordati inizialmente per essere stati sconfitti nella battaglia di Magetobriga contro la tribù dei Sequani con l'appoggio dei Suebi dopodiché vengono menzionati da Giulio Cesare come mercenari al servizio del capo germanico Ariovisto a causa dell'invasione effettuata in precedenza. Ultime notizie su di loro vengono riportate da Ottaviano Augusto durante i resoconti delle sue conquiste e dei viaggi compiuti dal figlio Tiberio sul fiume Elba. Infine discendono dalla tribù degli Arudi la stirpe longobarda degli Arodingi e del gruppo familiare arimannico dei Crotti.

ApparizioniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale