FANDOM


Fimbria
Fumv¡a
Ultima apparizione L'Ira degli Dei
Relazioni Glabro (Comandante)
Ashur (Capo)
L'Egiziano (Alleato)
Abrax (Alleato)
Danus (Alleato)
Nileus (Alleato)
Stato Deceduto
Attore James Michalopoulos

Fimbria fa parte del gruppo dei Mercenari di Ashur ed è apparso esclusivamente in Spartacus: La Vendetta.

Apparenza FisicaModifica

Fimbria è il più basso dei suoi compagni ma possiede un fisico muscoloso e prestante, la sua testa è completamente rasata come anche la barba e il suo volto è di forma quadrata a far risaltare i suoi zigomi alti e la mascella prominente, infine il suo braccio destro è coperto di tatuaggi. Per quanto riguarda l'abbigliamento indossa soltanto dei pantaloni corti sul ginocchio e cuciti con pezzi di stoffa striata mentre sul torace è situata una specie di armatura triangolare legata dietro la schiena e sopra le spalle con l'aggiunta di numerose piccole strisce di cuoio intrecciate a creare l'immagine di una grossa collana ma soprattutto ai lati sono posizionate le ossa di due artigli d'aquila. Il suo ornamento si conclude con monteplici anelli su tutte le dita, una polsiera sulla mano sinistra ed un largo bracciale di cuoio con impressa una immagine di bronzo stilizzata.

Abilità nel CombattimentoModifica

Fimbria si presenta come un guerriero molto abile nel corpo a corpo anche grazie alla sua statura che gli consente di muoversi con agilità e destrezza, nel stesso tempo il suo baricentro basso gli permette di sfruttare la potenza dei suoi muscoli e la forza degli avversari che mettono in difficoltà pure un gladiatore esperto come Agron. La sua arma preferita è un piccolo falcetto di ferro.

La VendettaModifica

Spartacus2x06 1366

Fimbria durante lo sterminio alla villa

Il personaggio di Fimbria compare per la prima volta insieme agli altri compagni al pozzo dove si trova imprigionato l'Egiziano e successivamente collabora al massacro della villa di Sepius contribuendo alla barbara uccisione delle persone presenti comprese le guardie romane eliminate con estrema facilità.

A causa della vendetta personale del Pretore, Fimbria partecipa alla crocifissione di Thessala, la schiava personale di Ilizia per aver proferito parole di sostegno verso Spartacus nella piazza del mercato sotto gli occhi di un infastidito Gannicus.

Spartacus2x08 0931

Più tardi raggiunge il bordello di Capua insieme a Glabro e gli altri mercenari in cerca di informazioni su Gannicus a causa del precedente rapimento della moglie. La scena seguente viene rappresentata sottoforma di flashback nel racconto che Ashur fa a Lucrezia delle torture ed uccisioni effettuate nel lupanare e dove Fimbria viene mostrato mentre in modo spietato spezza letteralmente un braccio ad uno dei clienti.

Spartacus2x08 1506

Fimbria affronta Agron nella piazza del mercato di Atella

A seguito dell'imboscata pianificata da Glabro verso Spartacus nella città di Atella per recuperare la moglie Ilizia in mano ai ribelli, il mercenario attende insieme ai compagni dentro il carro usato per l'ipotetico trasporto di armi da usare per lo scambio concordato il giorno prima. Nel momento in cui gli uomini di Ashur attaccano quelli di Spartacus, Fimbria ingaggia un confronto personale con Agron e con una serie di combinazioni con il falcetto e le proprie mani riesce a colpire in faccia il Germano con una gomitata. Successivamente Agron riesce a liberarsene spingendo indietro l'avversario che rialzatosi rivolge questa volta la sua attenzione verso Gannicus che sta combattendo con Danus, il mercenario tenta di sbilanciare il vecchio Campione con due attacchi aerei usufruendo prima della sua arma e poi diretto con il suo ginocchio fino a che non è costretto a ritirarsi trovando riparo dietro il carro a causa delle frecce scagliate da Mira e Lucio.

Il giorno dopo aver conquistato il tempio dei ribelli, Ashur racconta agli uomini i suoi piani futuri creando una scuola di gladiatori e loro saranno le sue prime reclute, nel frattempo Glabro viene a conoscenza da parte della moglie ritornata al suo fianco, del braccialetto di Sepius custodito dal siriano senza il suo permesso e che ha portato involontariamente all'attentato di Sepia alla sua vita. A questo punto Glabro accusa Ashur di averlo tradito quindi sia i soldati romani sia i mercenari sono pronti allo scontro armato fino a quando il Pretore ha una idea migliore e offre ai guerrieri terre e 1000 denarii ciascuno per la loro fedeltà. A seguito di questa proposta Fimbria e gli altri simultaneamente passano dalla parte di Glabro condannando il siriano al suo destino.

Spartacus2x10 1786

Fimbria viene ucciso velocemente da Spartacus ai piedi del tempio romano

Al momento dello scontro finale Fimbria è l'ultimo mercenario rimasto nelle retrovie in difesa del tempio accanto a Glabro ed i suoi uomini ed è il primo ad attaccare Spartacus in procinto delle scale. Appena i due si trovano uno di fronte all'altro, Fimbria riesce a scansare in sequenza un doppio fendente poi al terzo blocca il braccio di Spartacus e dopo essersi abbassato lo colpisce con una gomitata sulla schiena, la reazione del trace però non si fa attendere e con una girata fulminea anticipa l'avversario squarciandogli la gola.

NoteModifica

  • James Michalopoulos oltre alla interpretazione di Fimbria ha svolto anche il ruolo di stunt per larga parte della serie. Al di fuori di questo contesto ha condiviso il cast di un episodio di Arrow insieme a Katrina Law sempre con il compito di stuntman.
  • Il nome di Fimbria può essere probabilmente un riferimento al Tribuno militare Gaio Flavio Fimbria che nell'87 a.C. al comando di un reparto di cavalleria dell'esercito di Gaio Mario uccise o costrinse al suicidio il figlio dal nome omonimo di Publio Licinio Crasso e futuro padre di Marco Licinio Crasso a causa della guerra civile. In seguito fu mandato con il titolo di Legato in Asia al servizio di Lucio Valerio Flacco ma a causa di dissidi tra i due, Fimbria fece scoppiare una rivolta che portò alla morte Flacco in Nicomedia poi assunse il comando dell'esercito ed ottenne diversi successi contro Mitridate VI durante la Prima guerra mitridatica. Nel suo periodo in Asia trattò con crudeltà tutte le popolazioni schierate con Silla ed addirittura massacrò e diede alle fiamme l'intera città di Ilio, quando poi nell'84 a.C. il generale Silla raggiunse l'Asia dalla Grecia e stipulò la pace con Mitridate, diresse le sue Legioni contro Fimbria che non vedendo vie di scampo si uccise.
  • L'arma usata da Fimbria in realtà si tratta di un coltello da lancio tradizionale della tribù africana dei Kota nel Gabon ma soprattutto molto moderno quindi inesistente ai tempi dell'Antica Roma.
  • Fimbria è il personaggio che è sopravvissuto più a lungo ai compagni nel gruppo dei mercenari.

ApparizioniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale