FANDOM


Diona
Tumblr lfx9scNa1B1qc8hj1o1 500
Ultima apparizione Libertà Amara
Relazioni Lucrezia (Padrona)
Naevia (Amica)
Stato Deceduto
Attrice Jessica Grace Smith

Diona è una delle schiave personali di Lucrezia e Batiato oltre alla più cara amica di Naevia ed apparsa esclusivamente in Spartacus: Gli Dei dell'Arena.

Apparenza FisicaModifica

Diona è una ragazza giovane e bella con gli occhi verdi e la pelle chiara, di solito come tutte le schiave indossa degli abiti semplici e senza pretese, quasi sempre piccolo e di colore grigio, tagliato sopra le ginocchia e la parte superiore esposta ad una scollatura fino al petto come le altre schiave, un collare di colore marrone al collo e spesso cammina a piedi nudi.

PersonalitàModifica

SpartacusGx04 0539

All'inizio Diona è una ragazza allegra e spensierata come la sua amica Naevia fino a quando essendo vergine non viene scelta da Cossuzio e violentata da Rhaskos per pura dimostrazione e divertimento, a seguito dei numerosi rapporti forzati il suo carattere si incupisce portandola a vergognarsi di guardare e parlare con la sua amica Naevia fino a desiderare addirittura la morte rimanenendo come un guscio vuoto, a causa del suo deterioramente Naevia tenterà di salvarla anche se le conseguenze non saranno quelle che le due si aspettavano.

Gli Dei dell'ArenaModifica

SpartacusGx01 0519

Diona è insieme a Naevia una delle schiave nate e cresciute dentro il ludus e non ha mai conosciuto la libertà, compare per la prima volta insieme alla sua amica e ad altre schiave mentre parlano imbarazzate ed incuriosite sulle loro future esperienze sessuali oltre ad apparire spesso servendo Lucrezia e gli ospiti o aiutare il padrone a spogliarsi prima di andare a dormire.

SpartacusGx02 0185

Mentre i gladiatori si stanno allenando Gaia affacciata al balcone fa notare la sua attrazione per Crisso e Diona vicino a lei sorride arrossendo alle sue parole e Gaia accorgendosene non si esime a provocarla mettendola ancora di più in imbarazzo, stessa cosa succede quando Gaia convince Varo a raggiungere la villa di Batiato mentre scrutano i gladiatori per combattere nella dimostrazione.

SpartacusGx03 0928

Diona e Naevia si spogliano davanti a Cossuzio

La svolta negativa per Diona avviene dopo che Varo assiste al rapporto sessuale tra Gannicus e Melitta, infatti alcuni giorno dopo ritorna al ludus per una visita improvvisa portando con se il suo amico Cossuzio desideroso di avere anche lui il piacere di assistere ad una di queste manifestazioni, quest'ultimo però ha una richiesta particolare cioè
SpartacusGx03 0982
quella di una schiava ancora vergine, a quel punto Gaia convince Lucrezia ad assecondarli e convoca alla loro presenza proprio Diona e Naevia, Cossuzio ordina di farle spogliare e dopo averle toccate nelle loro parti intime sceglie Diona che è costretta ad avere un rapporto sessuale con Rhaskos sempre sotto gli ordini di Cossuzio che suggerisce anche le posizioni con cui deve
SpartacusGx03 1065
essere effettuato con grande sofferenza di Diona che non era proprio quello che si aspettava come sua prima volta, alla fine anche Cossuzio si unisce a loro aggiungendo pena alla ragazza che viene ulteriormente sodomizzata, quando poi tutto questo termina Naevia aspetta l'amica ma cade presto nello sconforto vedendo Diona visibilmente scossa e segnata dall'esperienza subita.
SpartacusGx04 0637

Lo sguardo di Diona che non mostra più nessun sentimento

La notte in cui Lucrezia indice una festa in maschera per guadagnarsi il favore di Petronio e conquistarsi di nuovo un posto nei nuovi Giochi, la ragazza viene sottoposta di nuovo alla stessa situazione precedente insieme a Rhaskos e questa volta adornati entrambi con delle corna a raffigurare l'accoppiamento di un montone mentre gli occhi inermi di Diona incrociano quelli dispiaciuti di Naevia per la sorte della sua amica.

Alla fine della festa quando Gaia viene uccisa da Tullio, il padrone di casa Tito ordina alle schiave di ripulire tutto e spargere il sale per togliere anche l'ultima presenza della romana e Diona è tra queste anche se ormai è completamente segnata dagli eventi rifiutandosi oltre a parlare ma anche ad incrociare lo sguardo con Naevia.

SpartacusGx05 1197

Naevia aiuta Diona a fuggire

Nei giorni seguenti l'apatia di Diona continua fino a che Naevia trova Diona seduta in un angolo mentre sta piangendo e l'amica cerca di consolarla ricucendo finalmente il loro rapporto, sempre nella stessa giornata durante l'ultimo incontro del torneo decretato da Tito per eleggere un nuovo Campione, Naevia consegna all'amica i soldi di Gaia che aveva raccolto facendo sparire le sue cose suggerendoli di scappare tanto nessuno se ne accorgerebbe, Diona ringrazia infinitamente l'amica e gli chiede di andare con lei ma Naevia
SpartacusGx06 0827

Diona nell'arena tra i condannati a morte

fortunatamente per lei rifiuta.

Arriva il giorno dei Giochi nella Nuova Arena e prima dei combattimenti vengono programmate quattro esecuzioni di altrettanti schiavi fuggiti ed una tra questi purtroppo è proprio Diona, Cossuzio la riconosce e il Magistrato Sesto si rivolge a Batiato dicendo che sarebbe disposto a ripagarla per lui accendendo la speranza negli occhi di Naevia accanto a loro ma Batiato rifiuta l'offerta sancendo così definitivamente la sua condanna a morte.

SpartacusGx06 0923

Diona colpita a morte da Caburus

I quattro prigionieri vengono giustiziati da Caburus il Campione della Casa di
SpartacusGx06 0934
Solonio che li infilza con la spada uno per uno dietro la schiena, un secondo prima che arrivi il turno di Diona, la ragazza incrocia per l'ultima volta lo sguardo con la sua amica Naevia che sta piangendo per poi essere uccisa trafitta dalla spada ed il corpo portato fuori dall'arena venendo tirato per i capelli.

NoteModifica

  • L'esecuzione di Diona è molto simile casualmente alla morte della sua cara amica Naevia.
  • Quando Naevia rivela a Crisso di odiare i Giochi nell'episodio "Il Giuramento dei Gladiatori" di Spartacus: Sangue e Sabbia molto probabilmente è causato dalla perdita della sua amica.
  • Nel momento in cui Naevia aiuta Diona a fuggire dalla villa nell'episodio "La Resa dei Conti" di Spartacus: Gli Dei dell'Arena, quest'ultima per ringraziarla dice "un giorno noi due ci rivedremo, ne sono più che sicura", questa frase sarà tragicamente profetica visto che Diona incrocierà di nuovo il volto di Naevia proprio nell'istante della sua esecuzione nell'arena.
  • In realtà come già accaduto durante la serie, gli schiavi fuggiti ai propri padroni e che successivamente venivano catturati, portavano sulla fronte la scritta "FUG" come Fugitivus come che invece sia a Diona che agli altri tre condannati non succede.

ApparizioniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale