FANDOM


Albinio
Tve82475-20100122-2303.jpg
Nome originale Albinius
Ultima apparizione Libertus
Relazioni Ilizia (Figlia)
Gaio Claudio Glabro (Genero)
Publio Varinio (Amico)
Lucrezia (Amante)
Stato Deceduto
Attore Kevin J. Wilson
Doppiatore Dario Penne
Heath Freeman (Motion Comic)

Albinio è un Senatore romano ed il padre di Ilizia.

Apparenza FisicaModifica

Albinio è un uomo anziano con il viso tondo e segnato dal tempo, il naso pronunciato e gli occhi azzurri, infine possiede dei capelli corti e biondi anche se tendenti al bianco ed in perfetto stile romano. Grazie alla sua carica nel Senato di Roma indossa sempre vestiti costosi e sgargianti coadiuvati da collane ed anelli oppure la sua consueta tunica da politico.

PersonalitàModifica

Utsov3.jpg

Albinio mostra ad Arcadio la testa mozzata del padre

Fin dal motion comic già in gioventù si dimostra essere una persona molto crudele con i nemici come fu per lo sterminio della famiglia di Arcadio compresi donne e bambini inermi ed indifesi.

Come ogni personalità romana è amante delle donne e dei Giochi ma essendo un uomo potente mostra la sua poca affezione verso gli schiavi ma anche per tutti coloro che vanno in contrasto con lui nonostante sia il ruolo che ricoprono nella società. Forse il suo unico punto debole è il legame che prova per sua figlia oppure il sesso a cui non riesce a resistere e che Lucrezia usa per suo vantaggio personale.

Upon the Sands of VengeanceModifica

Utsov4.jpg

Albinio da giovane detiene il titolo di Legato nell'esercito romano e compare per la prima volta mentre insieme ad un manipolo di soldati stermina la famiglia di Arcadio ed è responsabile del suo stato di schiavitù.

Quando i due incrociano di nuovo i loro sguardi durante la presentazione dei gladiatori di Solonio prima dei Giochi a lui dedicati, il Senatore non riconosce in Arcadio il bambino a cui ha rovinato la vita mentre quest'ultimo arde dal desiderio di vendetta ed immagina molte volte la possibilità di ucciderlo.

Sangue e SabbiaModifica

Spartacus1x01 0944.jpg

Come detto compare per la prima volta nella serie durante la presentazione dei gladiatori mentre la figlia Ilizia per cui mostra grande affetto cerca di cancellare la rabbia che prova verso il marito dopo la fallita campagna militare in Tracia contro Mitridate.

Il giorno successivo presenzia ufficialmente ai Giochi a lui dedicati e Glabro per guadagnare di nuovo il suo favore aggiunge ai combattimenti i soldati traci disertori condannati a morte e di cui fa parte anche Spartacus.

Spartacus1x01 1306.jpg

Albinio risparmia la vita di Spartacus con l'acclamazione della folla

Durante il combattimento finale mostra lo stesso disaccordo del pubblico contro Glabro per aver posto ingiustamente Spartacus contro 4 gladiatori ma quando quest'ultimo riesce ad ucciderli tutti, la folla reclama che gli sia risparmiata la vita ed Albinio, in contrasto con il desiderio di Glabro, segue il consiglio di Batiato che aveva proposto l'acquisto del prigioniero e gli risparmia la vita annunciandolo definitivamente con il nome di Spartacus.

Dopo i Giochi ritorna a Roma e viene soltanto menzionato da alcuni personaggi negli episodi seguenti.

La VendettaModifica

Spartacus2x01 0181.jpg

A Roma mentre Glabro e Marco discutono delle ultime azioni dei ribelli e dell'intervento di Pompeo contro Sertorius, Albinio in compagnia di Varinio li interrompe e comunica al genero del messaggio inciso da Spartacus sul torace di uno dei mercenari uccisi dai ribelli e proprio per questo lo rimprovera ricordandogli del pericolo che la figlia ha corso alla Casa di Batiato e di ritornare subito a Capua e risolvere definitivamente la questione se vuole davvero raggiungere il Senato in futuro.

Spartacus2x03 0254.jpg

Albinio e Varinio compaiono di nuovo al ludus di Capua dove stanno festeggiando prima dei Giochi indetti proprio in onore del Pretore ed il padre di Ilizia esprime la sua felicità verso Lucrezia per essere sopravvissuta al massacro dopodiché quando lui e Glabro restano da soli lo avverte di non provocare di nuovo persone come Varinio se vuole avere il consendo degli amici ed il suo supporto per entrare in Senato.

In seguito ai Giochi in onore dell'amico, Ilizia discute con il padre il desiderio di divorziare da suo marito per risposarsi con Varinio ma il Senato risponde che nonostante la carriera del Pretore possa ancora crescere anche Glabro possiede lo stesso titolo ed in più è il padre del figlio che deve nascere quindi inizialmente rifiuta la proposta.

Spartacus2x04 1146.jpg

Lucrezia cerca con ogni mezzo di convincere Albinio ad esaudire il suo volere

Successivamente durante le celebrazioni per Varinio in cui sono presenti i ribelli catturati nelle miniere compreso Crisso, Lucrezia raggiunge Albinio sul terrazzo del ludus ed i due parlano dei rispettivi coniugi scomparsi poi la donna cerca di convincerlo a concedere alla figlia quello che vuole.

Poco più tardi, quando Ilizia riceve l'approvazione di Varinio per il loro eventuale matrimonio va alla ricerca del padre mentre alla villa tutti gli ospiti si intrattengono con gli schiavi che danno vita ad un'orgia collettiva e sorprendentemente lo trova mentre sta avendo un rapporto sessuale con Lucrezia lasciandola esterrefatta.

Spartacus2x05 0402.jpg

Giunto il giorno dei Giochi, Albinio sembra aver cambiato idea sull'eventuale matrimonio tra Ilizia e Varinio grazie all'intercessione di Lucrezia quindi i presenti discutono sul come comportarsi con Glabro ed infine il Senatore si rivolge alla figlia dicendo gli per concludere la loro unione manca soltanto un legame da sciogliere ed è quello del bambino che porta in grembo.

Spartacus2x05 1416.jpg

Albinio dichiara ufficialmente conclusa la carriera politica di Glabro

Nel pomeriggio Albinio è presente insieme a le altre personalità romane sulla tribuna per i Giochi dedicati a Varinio ed assiste a tutti i combattimenti fino alla battaglia finale che consiste nell'esecuzione di Crisso, Enomao e Rhaskos. Al momento in cui i ribelli danno fuoco agli spalti dell'arena e causano il crollo della struttura, Albinio afferra Glabro per il collo e gli dice che Spartacus lo ha schernito ancora una volta e che la sua strada verso il Senato è definitivamente conclusa.

Spartacus2x05 1473.jpg

Successivamente Albinio cerca di salvarsi ma rimane intrappolato sotto una trave, nel frattempo Glabro poco lontano interviene dopo aver sentito la richiesta di aiuto da parte del suocero, a quel punto tenta di liberarlo ma le ultime parole di Albinio ritornano nella sua mente allora il Pretore approfitta della situazione dicendo che non è lo stupido che lui e sua figlia pensano quindi lo uccide schiacciando la sua testa più volte sotto la trave di legno.

Quando i nobili romani sono finalmente in salvo fuori dall'arena, Glabro comunica alla moglie la morte del padre per colpa di Spartacus ed Ilizia rimane per molto tempo scossa ed afflitta per l'accaduto.

NoteModifica

  • Kevin J. Wilson interprete di Albinio ha già lavorato con i Produttori della serie in Xena - Principessa Guerriera e La Spada della Verità.
  • Il nome di Albinio può far riferimento a due persone dello stesso nome e cioè Lucio Albinio comparse nell'Antica Roma. Il primo si tratta di un Tribuno della plebe vissuto nel 493 a.C. mentre il secondo fu un Tribuno consolare che è ricordato per essere riuscito a scappare dalla sconfitta di Alia del 390 a.C. insieme alla sua famiglia dentro un carretto fino a che sulla via del Gianicolo non ha incontrato preti e vestali che trasportavano degli oggetti sacri e lui ha fatto scendere i suoi familiari per accompagnare questi ultimi fino a Cere odierna Cerveteri.
  • Albinio sempre attraverso il suo nome fa riferimento alla Gens Albinia, famiglia plebea presente nei primi anni della Repubblica.
  • Il personaggio di Albinio è comparso con il nome di Marcus Claudius ed interpretato da Brad Armstrong nella parodia pornografica della serie dal titolo Spartacus MMXII: The Beginning.

ApparizioniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale